Archivio di agosto 2016

cropped-2014_telagAbrio20nnale_calibrata14066473_649472525209233_7608809200123564493_o14047121_649472548542564_7932864255893741764_o

Solidarietà TOTALE alle compagne e ai compagni del CSOA GABRIO.

Sono  16 anni che che il C.S.O.A. GABRIO di Torino pratica il diritto all’autoproduzione della cannabis celebrando le feste della semina in primavera e del raccolto in autunno.
Nelle feste del raccolto si condivide ciò che si è coltivato ovviamente, in un’ ottica di condivisione lontano dalle logiche del mercato e soprattutto da quelle del mercato nero, al quale vorrebbe costringerci il proibizionismo.
STRANE COINCIDENZE.
La 40/06, meglio tristemente nota come la Fini Giovanardi, fu varata all’ interno del decreto per le olimpiadi di Torino il 21febbraio 2006 e pubblicata in gazzetta ufficiale il 27 dello stesso mese.
Il 25 maggio 2006 il centro sociale Livello 57 di Bologna fu vittima di un eclatante bliz antidroga che mesi dopo si rivelò essere una montatura che si sciolse come neve al sole, ma questo non impedì di sgomberarlo il 25 luglio sempre del 2006. IL LIVELLO 57 fu una storica e importantissima realtà dell’ antiproibizionismo italiano, organizzò ben 10 storiche edizioni della STREET RAVE PARADE ANTIPROIBIZIONISTE  con centinaia di migliaia di persone da tutta Italia, a cui il CSOA GABRIO ha sempre partecipato in forze ovviamente battendosi contro la Fini Giovanardi, rivendicando il diritto dell’autocoltivazione e praticandola.
Altra strana e “sinistra” coincidenza, si sta discutendo proprio ora in parlamento la pessima e pericolosa Legge dell’ Intergruppo “Cannabis Legale”, sempre più verso il Monopolio Totale e contro l’auto-coltivazione,
appunto….

Di seguito il COMUNICATO del Csoa Gabrio:

Proibizionismo d’agosto: di “laboratori della droga” e muri sfondati
Posted on by gabrio

Di prima mattina il quartiere San Paolo si è risvegliato con un’intero isolato militarizzato, cinque camionette di carabinieri e polizia, gazzelle e auto della digos hanno chiuso l’accesso di via Millio per procedere a una solerte operazione volta alla perquisizione del Centro Sociale Gabrio. Decine di uomini in uniforme sono penetrati nel centro sfondando tutte le porte, rovistando in ogni stanza e addirittura sfondando un muro per accedere ai locali informatici.

L’obiettivo è stato mettere sotto accusa una delle pratiche militanti del centro sociale, l’antiproibizionismo. Sono state infatti sequestrate le piante di marijuana presenti nel centro e gli strumenti per la loro coltivazione. Attività che da anni portiamo avanti apertamente. Siamo consapevoli che praticare coerentemente l’antiproibizionismo significa disobbedire a leggi ingiuste così come sappiamo che tale pratica può portare ad affrontare forme di repressione come quella adottata questa mattina dal reparto mobile della questura di Torino con l’avallo della procura. Siamo d’altronde sicuri che l’autoproduzione sia l’unico sistema per scardinare il sistema delle narcomafie da un lato e del controllo sociale oscurantista dall’altro. L’autoproduzione è condivisione, non spaccio.

E’ stata certamente anche una buona occasione per la questura per mettere il naso nei locali dove si svolgono le numerose attività politiche e sociali del centro.

Nella giornata in cui i principali mezzi di stampa rilanciano le dichiarazioni del magistrato Cantone sull’importanza e la necessità di legalizzare la cannabis per evitare il gioco delle narcomafie è a dir poco paradossale che la procura e la questura di Torino si lancino in una operazione che va a colpire una delle poche esperienze reali in tale direzione. Noi lo sappiamo da anni, non abbiamo bisogno di un magistrato per capirlo.
Il risultato è che nel momento in cui scriviamo un compagno è in questura e un’altro è denunciato a piede libero, compagni ai quali va tutta la vicinanza, amicizia, complicità.
Tutte le attività del centro sociale programmate in questi giorni continueranno regolarmente.

Le compagne e i compagni del CSOA Gabrio
https://gabrio.noblogs.org/post/2016/08/18/proibizionismo-dagosto-di-laboratori-della-droga-e-muri-sfondati/

cannabisillegale9
Si veda anche l’ Intervista al Giurista Giovanni Russo Spena sull’ impianto della Legge “Cannabis legale” verso per il MONOPOLIO TOTALE senza REALE possibilità di autocoltivazioni.

photo_2016-08-20_10-50-57

>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente con la postazione chill-out , info point SOStanze, Primo Soccorso, analisi S.O.Stanze …!!!! <<<<<

>>>> se vuoi ricevere i numeri delle info-linezzz (solo poche ore prima dell’evento), devi essere già iscritto alla Newsletter,

iscriviti a questo link…. <<<<

>> NO SPAM ON FACEBOOK & OTHERS SOCIAL NETWORKS !!! <<<

 

babux

>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente con la postazione chill-out , info point SOStanze, Primo Soccorso, analisi S.O.Stanze …!!!! <<<<<

>>>> se vuoi ricevere i numeri delle info-linezzz (solo poche ore prima dell’evento), devi essere già iscritto alla Newsletter,

iscriviti a questo link…. <<<<

>> NO SPAM ON FACEBOOK & OTHERS SOCIAL NETWORKS !!! <<<

 

12891674_1178380095548312_433740402632633066_o13667970_1759358864343080_104509599623684217_o

WAO Festival 2016 :: VISIONARY ECOTECTURE GATHERING

4 indimenticabili giorni di musica, arte, cultura e benessere olistico tra le colline dell’umbria http://j.mp/wao2016-biglietti http://j.mp/wao2016-fb-event

Dal 4 agosto alle 13:00 al 8 agosto alle 16:00

Monte Peglia

==== FESTIVAL LOCATION ====
Parco dei Settefrati
Strada Statale 317
05010 San Venanzo TR
lat: 42.807500, lon: 12.210370
Google maps: https://goo.gl/wH2OIm

Attenzione! il calcolo del percorso di Google Maps vi porta su strade sterrate e pericolose a Colonnetta di Prodo girate a sinistra in direzione SAN VENANZO. Non seguite assolutamente la navigazione.
===========================

ૐ●• AMAZING NATURAL LOCATION
ૐ●• SHADED FREE CAMPING & CARAVAN AREA
ૐ●• SHOWERS, COMPOST TOILETS AND CAMPING FACILITIES
ૐ●• PSYTRANCE MAIN STAGE
ૐ●• CHILL OUT & ALTERNATIVE AREA
ૐ●• MORE THAN 30 LIVE SETS & 45 DJ SET
ૐ●• ECO-ARCHITECTURE WORKSHOPS & SEMINARS
ૐ●• HEALING WORKSHOPS
ૐ●• VISIONARY SHOPS & FLEA MARKET
ૐ●• FUNKTION-ONE SOUND SYSTEM
ૐ●• PERFORMING ARTS AND EXHIBITIONS
ૐ●• ARTESANAL PRODUCTS MARKET
ૐ●• ORGANIC LOCAL FOOD STALLS

>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente col suo camper dipinto da Blu, postazione mobile chill-out , info point SOStanze, Primo Soccorso, etc…!!!! <<<<<

 

:::::::::::::::::::::::::: ॐ DANCE PLAYGROUND ॐ :::::::::::::::::::::::::

LIVE SETS

:::::::::::::::::::::::::: ॐ ALTERNATIVE STAGE ॐ :::::::::::::::::::::::::

LIVE SETS

vedi evento Fb:
https://www.facebook.com/events/1484243441877945/

 

ૐ●• AMAZING NATURAL LOCATION
ૐ●• SHADED FREE CAMPING & CARAVAN AREA
ૐ●• SHOWERS, COMPOST TOILETS AND CAMPING FACILITIES
ૐ●• PSYTRANCE MAIN STAGE
ૐ●• CHILL OUT & ALTERNATIVE AREA
ૐ●• MORE THAN 30 LIVE SETS & 45 DJ SET
ૐ●• ECO-ARCHITECTURE WORKSHOPS & SEMINARS
ૐ●• HEALING WORKSHOPS
ૐ●• VISIONARY SHOPS & FLEA MARKET
ૐ●• FUNKTION-ONE SOUND SYSTEM
ૐ●• PERFORMING ARTS AND EXHIBITIONS
ૐ●• ARTESANAL PRODUCTS MARKET
ૐ●• ORGANIC LOCAL FOOD STALLS

Video Mapping by
ૐ●• VGA for Breakfast
(Free Spirit Foundation) // Italy ◆
http://j.mp/vgafsf-fb

Un evento di consapevolezza ambientale è la via più efficace per offrire un esempio concreto di come sia possibile vivere una vita nel rispetto dell’ambiente e delle creature che lo abitano. La permacultura è un eccellente mezzo per fornire una comprensione profonda dei cicli della vita, del posizionamento dell’essere umano all’interno di essi e per trasformare questa comprensione in una pratica di vita. Ci proponiamo di realizzare questo progetto tramite un’attenta integrazione tra il festival, i partecipanti e l’ambiente naturale circostante, creando un luogo dove troveranno ampio spazio le pratiche di riciclo e l’utilizzo di materiali a km zero.
Arte, architettura, alimentazione consapevole ed energia sostenibile sono i temi fondanti su cui si basa l’intero progetto. We Are One è un festival ispirato dai principi di unità, pace, creatività e sostenibilità; un luogo del corpo e dello spirito basato sulla partecipazione attiva, dove le persone potranno sperimentare una trasformazione esistenziale attraverso la partecipazione a un modo di vita alternativo ed essere testimoni delle potenzialità evolutive della cultura della sostenibilità.

WAO Festival é un laboratorio permanente per la sostenibilità ambientale ed un’iniziativa multi disciplinare dedita allo sviluppo e alla promozione di proposte nel settore della eco-architettura e della permacultura. Il nostro scopo è quello di accrescere le competenze degli individui nel campo della sostenibilità attraverso l’organizzazione di festival, eventi, convegni, workshops, presentazioni, documentari e tramite la partecipazione attiva. Le attività saranno inoltre dedite alla produzione agricola tramite metodologie naturali e a impatto zero, al recupero delle tecniche agrarie e costruttive tradizionali, alla promozione del turismo responsabile ed allo sviluppo di soluzioni open source per la sostenibilità.

Applicare i principi della permacultura a ogni singolo aspetto organizzativo del festival è l’obbiettivo fondamentale che ci siamo preposti, così come promuovere la conoscenza della sostenibilità in ogni aspetto della vita quotidiana. Sin dal primo evento miriamo a utilizzare principalmente composting toilets, carburanti ecologici, energia solare ed eolica nonché alimenti biologici prodotti dalle aziende agricole locali. Nel medio periodo puntiamo al trattamento biologico delle acque direttamente in loco, alla realizzazione di strutture implementate secondo i principi dell’eco-architettura, alla realizzazione di orti sperimentali sviluppati con il metodo dell’agricoltura sinergica. Ovviamente, appena le tecnologie lo consentiranno, il nostro focus avanzerà nella realizzazione di un evento completamente off-the-grid.

WAO Festival ha lo scopo fondamentale di facilitare l’evoluzione individuale e collettiva attraverso l’interscambio di esperienze ed informazioni e di guidare l’individuo al compimento del suo massimo potenziale; obbiettivo finalizzato alla creazione di un futuro positivo per questa e per le generazioni a venire. Il nostro progetto è fondamentalmente uno spazio evolutivo per la creazione collaborativa, dove concepire nuovi modi di interpretare la realtà e innescare la scintilla d’un comportamento virtuoso e rispettoso dell’ambiente.

Cerca
Archivio