Archivio di settembre 2017


https://www.facebook.com/events/121849081868577/

http://www.ecn.org/xm24/evento/quarta-sagra-peperoncino-rebelde/?instance_id=32801

 

QUARTA SAGRA DEL PEPERONCINO REBELDE!!!!!

Venerdì 6 ottobre dalle ore 18:30

Xm24

Via Fioravanti 24, 40129 Bologna

A sostegno dei progetti della P.I.R.A.T.A (Piattaforma Internazionalista per la Resistenza e l’Autogestione Tessendo Autonomie). Al fianco del Messico che lotta e resiste!

http://lapirata.indivia.net/

Dalle 18:30
• Degustazioni di peperoncini super hot
• Mostra di peperoncini dal mondo
• Banchetti piccanti di produttori e trasformatori
• Aperitivo con birra piccante di Fermenti Sociali
• Riffa popolare/ciclotteria solidale
• Selezioni musicali Frente Tropical Romano

Alle 20:00 se magna!
• Cena incendiaria a cura di Eat the Rich
Benefit in solidarietà con le compagne e i compagni di ETR
https://reteeattherich.noblogs.org/

Alle 21:00 si parla del Messico ribelle
• Proiezione docu “ZAPATISMO Y REVOLUCION: 23 Años de un sueño hecho realidad” di 20ZLN https://20zln.noblogs.org/
A seguire Chiacchiera con gli autori del documentario sull’esperienza di lotta e autonomia degli Zapatisti, dal levantamiento nel 1994 alla recente scelta di appoggiare la candidatura alle presidenziali del 2018 di una candidata indigena.

Dalle 22:00 Show time!
• Lucha Libre Ciudadana
• Gara di resistenza al piccante
• Estrazione ciclotteria solidale

Dalle 24:00 Cumbia y Rebeldia!
• In concerto Matu y Pandilla – Grande Familla
• Selezioni musicali con i Dj del FRENTE LATINO ROMANO

Dal Messico alla Bolognina : il seme della rivolta brucia ovunque!

La serata è in autogestione: non fare da scenario, partecipa!
Non sono graditi spioni, sbirri, fascisti, sessisti, razzisti e presi male!
Porta con te buena onda y rebeldia, e se vuoi pure il tuo cane ma ricordati di prendertene cura…

Per maggiori info
http://www.ecn.org/xm24/evento/quarta-sagra-peperoncino-rebelde/?instance_id=32801


https://www.facebook.com/events/299483593790864/

A noi le strade a voi i privè
Torino 28_09_17 H19
Parcheggio Torino Esposizioni

N 45.0501702
E 7.6823459

Reclaim the street non è solo uno slogan!

Non può esserlo a Torino e non può esserlo in questo tempo.
Riprendersi le strade è un imperativo categorico. A Torino il 28 settembre, mentre i sette grandi della Terra si rinchiuderanno nella reggia di Venaria per decidere come sfruttarci meglio e come creare maggiori guadagni distruggendo l’ambiente, noi saremo per le strade a dire con forza che questo sistema non siamo più disposti a subirlo e che, i nostri nemici, hanno un nome, un cognome e dei volti e sono tutti coloro che mettono i profitti davanti alle persone.

Noi, invece, siamo i precari, gli studenti, i lavoratori, i disoccupati, i migranti, gli uomini e le donne che non sono più disposti ad accettare le passerelle dei grandi della Terra che, con questa farsa dei G7 sparsi per l’Europa, stanno cercando la propria legittimità. Amburgo, a luglio, ha dato una risposta chiara su cosa pensiamo di loro: giovani e meno giovani, provenienti da tutta Europa, hanno detto chiaramente che gli sfruttatori dell’ambiente e delle persone non sono i benvenuti nelle nostre città.
L’idea di fare una street parade serale è strettamente collegata proprio a questa nostra composizione: un insieme di persone precarie, nel lavoro e nell’esistenza, che spesso sono private
di quella divisione chiara tra tempo libero e tempo di lavoro, che spesso non hanno il diritto di scioperare, che sono private del diritto di maternità e paternità, alle quali in sostanza viene imposto
di vivere in funzione del mantenimento del proprio lavoro sottopagato (quando ce l’hanno) rinunciando ad ogni forma di autodeterminazione.
Ci riprendiamo le strade per i riders di foodora, deliveroo e tutte le aziende della cosiddetta new economy che sfrutta giovani lavoratori in tutta Europa, definisce “lavoretto”; un lavoro che migliaia di persone fanno per sopravvivere alla crisi, reintroduce il cottimo chiamandolo “impegno” o “autoimprenditoria”.
Ci riprendiamo le strade per abbattere ogni forma di barriera che impedisce alle persone di circolare liberamente, per dire che alla “fortezza Europa” opponiamo un Europa solidale che rifiuti
le frontiere e che si opponga all’omicidio di Stato al quale assistiamo tutti giorni sulle coste del nostro paese e che i media chiamano “tragica fatalità”.
Riprendersi le strade è anche il diritto di viaggiare, spostarsi e migrare.
Ci riprendiamo le strade per dire che le “strade sicure” le fanno le donne e gli uomini che le vivono e non certo le forze dell’ordine come apprendiamo con rabbia in questi giorni in relazione al caso
dei due Carabinieri a Firenze: come sempre la vostra sicurezza uccide, priva delle libertà fondamentali, umilia e perseguita.
Ci riprendiamo le strade per la liberazione dei nostri corpi e delle nostre personalità dal giogo del lavoro e del consumo. Attraverseremo con la nostra street i quartieri della movida parola che per noi non vuole dire nulla. Per noi la movida sono migliaia di ragazzi e ragazze precari e precarie: noi crediamo nel diritto di tutti e tutte a divertirsi, a fare festa per liberare nelle strade i propri
desideri. Per fare questo sappiamo che il primo passo deve essere quello del rifiuto e della distruzione delle gabbie costruite ad hoc per imprigionare il nostro tempo libero, per incarcerare i
nostri desideri e per asservire ogni nostro gesto al mercato ed al consumo.
Noi rifiutiamo tutto questo e al contrario rivendichiamo il diritto a fare festa e divertirci fuori dalle logiche di mercato così come rifiutiamo ogni forma di lavoro sfruttato, a cottimo, senza precisi orari lavorativi.
Ogni forma di limitazione delle nostre libertà è il nostro nemico. Nella Torino militarizzata e impaurita dal G7 noi pretendiamo i nostri spazi materiali e immateriali, spazi dove esprimere le nostre soggettività, dove stare insieme, liberi dalle logiche di sfruttamento. La nostra risposta ai G7 è una risposta di duro attacco al sistema nella sua interezza, se la loro idea di lavoro è un’attività
alienante, a cottimo, sottopagata e senza orari chiari non c’è più spazio per alcun tipo di mediazioni: la nostra risposta è la libertà di fare ciò che vogliamo, di autodeterminarci di pretendere tutto e subito

A noi le strade a voi i privè
Torino 28_09_17 H19
Parcheggio Torino Esposizioni

N 45.0501702
E 7.6823459

Il percorso della street sarà accompagnato da vari sound:
– Reggae and more a cura di:csoa gabrio
– Tekno a cura di: Mad Family crew
– Djset trash a cura di: Internazionale Trash Ribelle

>>> Il Lab57  sarà presente col suo inconfondibile Camper: postazione chill-out , info point SOStanze, Primo Soccorso, …!!!!

 


CRASH feat. XM24 presentano:Sabato 23 settembre

Xm24

Via Fioravanti 24, 40129 Bologna

http://www.ecn.org/xm24/evento/crash-feat-xm24-presentano-murubutu/?instance_id=31634

●Dalle 18.00 reading, concerti, banchetti, infoshop e molto altro.
●Dalle 20.00 la cena a cura di Eat the Rich e Social Log, con un’edizione speciale del corso di cucina meticcia per preparare il dolce per la cena.
●A seguire il concerto di Murubutu + La Kattiveria + dj T-Robb + special guest – open Futta & dj Cabras (from Sardinia) & Effementi (from Genova)

●●●
“L’altra città esiste e non rimarrà senza spazio.
Gli sgomberi non chiudono percorsi politici e di lotta, ma portano l’autogestione nelle piazze, sulle strade, ovunque, per questo abbiamo deciso di lanciare una giornata di autogestione che vede ancora una volta diverse realtà cittadine esistere e resistere fianco a fianco.
Moltiplichiamo i percorsi in difesa degli spazi sociali e di riappropriazione e riscatto sociale, politico e culturale, prepariamo le nuove occupazioni!
Ribadiamo con forza che l’altra città non solo esiste, ma è solidale e determinata.
Lo sgombero dell’8 agosto non può fermare il cammino lungo 15 anni del Laboratorio Crash, per questo XM24 apre le sue porte per una serata di solidarietà e lotta contro gli sgomberi, in difesa dell’autogestione, per le lotte sociali, cospirando insieme!

Sabato 23 settembre a partire dalle 18 reading, concerti, banchetti, infoshop e molto altro. Alle 20 la cena a cura di Eat the Rich e Social Log, con un’edizione speciale del corso di cucina meticcia per preparare il dolce per la cena. A seguire il concerto di Murubutu.”

http://www.ecn.org/xm24/evento/crash-feat-xm24-presentano-murubutu/?instance_id=31634

>>> Il Lab57  sarà presente con la postazione chill-out , info point SOStanze, Primo Soccorso,  analisi sostanze…!!!! <<<

>>>> se vuoi ricevere i numeri delle info-linezzz (solo poche ore prima dell’evento), devi essere già iscritto alla Newsletter,

iscriviti a questo link…. <<<<

>> NO SPAM ON FACEBOOK & OTHERS SOCIAL NETWORKS !!! <<<

 

Cerca
Archivio