Archivi per la categoria ‘Manifestazioni’

 

https://www.facebook.com/events/1820250584965103/

••••••••••••• CANNABIS PARADE •••••••••••••
STREET ANTIPROIBIZIONISTA NAZIONALE
#quellerbaèanchemia

Sabato 29 Aprile 2017 –
Ore 15 – Porta Susa – Torino

MORE INFO COMING SOON…

———————-

• Autoproduzione per contrastare e sconfiggere mafie e narcotraffico
• Per fare sentire la voce di chi non vuole più subire il ricatto dell’inganno proibizionista
• Contro lo strapotere delle mafie che esistono proprio grazie al narcotraffico
• Per riaffermare il diritto di autodeterminare i nostri corpi e le nostre vite
• Contro leggi liberticide che quotidianamente uccidono, arrestano e controllano
• Per riappropriarci della coltivazione della cannabis, storica pianta nostrana
• Contro politicanti e speculatori che vorrebbero farci un business
• Per una spinta radicale dal basso contro l’indifferenza della politica istituzionale ormai orientata unicamente ai profitti

>>> Il Lab57  sarà presente al corteo col suo camper chill-out mobile , info point SOStanze, Primo Soccorso,  analisi sostanze <<<

RI-ORGANIZZIAMOCI ED ALZIAMO LA TESTA!
PARTECIPA, NON DELEGARE CHI NON TI RAPPRESENTA!

https://gabrio.noblogs.org/quellerba-e-anche-mia/

https://www.facebook.com/events/424520327885914/

👽 SABATO 20 MAGGIO – CANAPISA STREETPARADE 2017 👽

Scendiamo in piazza festosi e colorati per dire NO al proibizionismo che massimalizza i danni senza dare soluzioni !

Iscrivetevi all’ evento e condividetelo con tutti i vostri amici e amiche per darci una mano a portare in strada piu’ gente possibile.

>>> Il Lab57  sarà presente al corteo col suo camper chill-out mobile , info point SOStanze, Primo Soccorso,  analisi sostanze <<<

INFO STREETPARADE 20 MAGGIO 2017

 

Canapisa è una manifestazione antiproibizionista che lotta per un consumo critico e consapevole delle sostanze e per la diffusione di politiche e pratiche di riduzione del danno. In tal senso chiediamo a tutt* di manifestare gioiosamente e festosamente nel rispetto di alcune regole fondamentali:

– Solo i furgoni concordati in assemblea potranno partecipare alla street ed avranno libero accesso all’area di arrivo, comunicando le targhe

No vetro – no business – no pushers

– L‘acqua sarà distribuita gratuitamente da ogni furgone

– Riduci il danno!…non bere superalcolici ed evita mix rischiosi!!!!!!!!!

SARANNO PRESENTI PER TUTTO IL PERCORSO 3 Camper CON OPERATORI e MEDICI DI RIDUZIONE DEL DANNO ai quali rivolgersi per eventuali malori o info.

– Lasciate i cani a casa… stanno meglio lì……

– Chiediamo a tutt* di manifestare pacificamente e gioiosamente senza causare spiacevoli inconvenienti

– TERMINEREMO ALLE ORE 24 ….. chiediamo di rispettare l’orario concordato e collaborare nel liberare l’area di arrivo.

Si prega di allontanare dalla manifestazione chi non rispetta le regole comuni stabilite e cerca di approfittare dei nostri sforzi di gestione della giornata

STIAMO LOTTANDO CONTRO IL PROIBIZIONISMO E AFFINCHE’ CANAPISA CONTINUI QUESTA BATTAGLIA POLITICA, TI CHIEDIAMO DI MANTENERE UN PROFILO PACIFICO E RISPETTOSO DELLE PERSONE E DEL CONTESTO CIRCOSTANTE!!!!

COME ARRIVARE:

prendete preferibilmente un treno o un altro mezzo pubblico, la piazza da cui partiamo di solito è di fronte alla stazione! se siete in macchina vi ricordiamo che la zona di arrivo non è accessibile alle auto!

Non mettetevi alla guida in nottata, prima riposatevi !

PERCORSO

Il percorso e’ ancora da concordare … state sintonizzati su facebook o sul sito !

Saremo lì per far sentire il nostro sostegno ai detenuti ed alle vittime del proibizionismo e della repressione, ricordando a tutt* che è nostro interesse rispettare le esigenze dei reclusi. Per questo vi chiediamo di non creare tensioni che potrebbero avere conseguenze all’interno del carcere! PORTIAMO SOLIDARIETA’ alle VITTIME DEL PROIBIZIONISMO!!!!!!

PER LE BANCHERELLE : contattare canapisa#inventati.org


PRESTO TUTTE LE INFO , SEGUITECI SU QUESTO EVENTO oppure su :

www.osservatorioantipro.org

Osservatorio Antiproibizionista-Canapisa Crew.

Comunicato Stampa:
Contro l’attacco al Canapisa: il Progetto Rebeldia difende il diritto a manifestare per l’antiproibizionismo.

In queste settimane nella nostra città abbiamo seguito con sconcerto l’ennesimo dibattito – ai limiti della realtà – che si è svolto in consiglio comunale intorno alla manifestazione annuale di Canapisa. Sono stati cinque gli ordini del giorno presentati sullo svolgimento della manifestazione in città, e solo uno di questi era a favore dello svolgimento della stessa. E’ inaccettabile l’atteggiamento di chi ha usato, in modo improprio, il consiglio comunale per impedire lo svolgimento di una manifestazione pubblica, pacifica e dai contenuti politici importanti.
Da un punto di vista giuridico non spetta al consiglio comunale autorizzare le manifestazioni pubbliche in quanto di competenza della Questura, alla quale deve essere semplicemente dato preavviso dagli organizzatori dello svolgimento con almeno 3 giorni di anticipo (confermato dalla sentenza del Tar Lazio n. 7031/2016). La nostra Costituzione garantisce il diritto di manifestare, diritto che vogliamo continuare a esercitare anche il prossimo 20 Maggio per la sedicesima edizione del Canapisa.
Parlare dei fallimenti del proibizionismo oggi ci sembra più che mai necessario, legalizzare le sostanze per sottrarre mercato alle mafie, attuare politiche programmatiche di riduzione del danno e consumo consapevole è sempre più un’urgenza e Canapisa è una parte, fondamentale, di questo percorso. Ma a questi argomenti questa amministrazione non vuole guardare e si nasconde dietro un presunto problema di decoro urbano, che tra l’altro avrebbe tutti gli strumenti per garantire attraverso la messa a disposizione di bagni pubblici più numerosi e facilitando la logistica di una storica manifestazione pisana, che in forme simili si verifica in molte città, non solo italiane, ma europee ogni anno.
Non è «un insolitamente clandestino “rave party”» come è stato definito nell’ordine del giorno presentato dal PD, perché si svolge alla luce del sole e parla alla città del bisogno non più rinviabile di invertire la rotta sulle politiche proibizioniste che nulla di buono hanno prodotto: arresti, condanne, repressione, criminalizzazione, sovraffollamento delle carceri, sovraccarico del sistema giudiziario, e in tutto questo neanche un centesimo è stato sottratto al mercato delle narco-mafie.
Progetto Rebeldia

… WORKING PROGRESS , STAY TUNED !


17a Edizione Million Marijuana March Italia

«ANTIMONOPOLISMO CANNABINICO»
#ROMA, Sab 27 Maggio 2017

AUTOCOLTIVAZIONE UNICA SOLUZIONE
SENZA NESSUN MONOPOLIO
NIENTE PIÙ MAFIE E PERSECUZIONE

> Leggi il comunicato: bit.ly/MMM-ITALIA-27-05-2017

A BREVE, MAGGIORI INFO SU #ORARIO E #PERCORSO

NELLO STESSO GIORNO A ROMA E IN ALTRE 420 CITTA’ NEL MONDO PER ESIGERE:
1) LA FINE DELLE PERSECUZIONI PER I CONSUMATORI.
2) ACCESSO IMMEDIATO
ALL’USO TERAPEUTICO PER I PAZIENTI.
3)DIRITTO A COLTIVARE LIBERAMENTE LA CANNABIS, PATRIMONIO DELL’UMANITA’.


> WEB: www.millionmarijunamarch.info
> FB: www.facebook.com/MMMItalia
> EMAIL: giornatamondiale@millionmarijuanamarch.info

 

 

Primo International Drug Checking Day – Venerdì 31 Marzo 2017 

 

Link: http://drugcheckingday.com/

Facebook dell’evento: https://www.facebook.com/events/1451139394920812/

– per informazioni riguardo il servizio di analisi delle sostanze contatta il Lab57
>>> http://lab57.indivia.net/contattaci/

 

Dopo quasi 20 anni di impegno pionieristico nel campo dell’analisi delle sostanze in Italia e in Europa, (vedi la nostra guida al Test rapido delle sostanze)
il Lab57 è lieto di invitarvi a  partecipare alla

PRIMA GIORNATA INTERNAZIONALE ANALISI SOSTANZE
(Drug Checking)!!! 

La Giornata Internazionale del Drug Checking è un’iniziativa di un gruppo eterogeneo di tutte le organizzazioni che svolgono un ruolo attivo nell’ organizzazione di iniziative di riduzione del danno.

Il 31 marzo in tutto il mondo saremo concetrati per diffondere una crescente consapevolezza sulla necessità di testare le “droghe” in circolazione.
Qui si intende non solo l’analisi pratica delle sostanze, ma l’obiettivo è anche ricordare alle persone di riflettere e mettere alla prova le loro conoscenze sulle droghe e sui loro effetti. Dopo tutto, prendere un farmaco o una “droga” illegale comporta sempre dei rischi.
Aumentando la consapevolezza e la condivisione delle conoscenze speriamo di estendere le possibilità di ogni individuo e di ogni comunità per ridurre tali rischi.

Che cosa ci si può aspettare da noi il 31 marzo?

Innanzitutto il programma di questa giornata non è ancora definitivo. Ogni giorno stiamo aggiungendo sempre più attività.
Attualmente abbiamo pensato questo per voi:

–  Risposte ad ogni tipo di domanda sulla Riduzione del danno da esperti in ogni lingua

– Test Kit di analisi in omaggio!!!

– Altri omaggi

– Suggerimenti e consigli su come analizzare le sostanze

– Come partecipare alla community e dare voce ad altre campagne internazionali

 

Il 31 marzo 2017 avrete la possibilità di vincere uno dei seguenti premi!!!:

* Diversi GC-MS analisi Gas-cromatografiche by Erowid’s EcstasyData.org
* Diversi GC-MSanalisi Gas-cromatografiche by EnergyControl.org
* Uno dei quattro kit-analisi colorimetriche di DanceSafe.org (USA + UE)
* Un kit-analisi colorimetrica da reagent-tests.uk (Gran Bratagna)
* Uno dei sette kit-analisi colorimetriche da SIN (Polonia)
* Una delle due tazze della campagna per sostenere la produzione del Film “MDMA The Movie”
* Uno dei dieci tappetini per mouse della campagna per sostenere la produzione del Film “MDMA The Movie”

 

Per ricevere tutte le informazioni aggiornate Seguire questo evento o iscriversi alla nostra mailing list sul sito web

Link: https://www.internationaldrugcheckingday.com/

Facebook dell’evento: https://www.facebook.com/events/1451139394920812/
In che modo puoi partecipare??

Hai notizie su sostanze analizzate nel tuo territorio? Vuoi saperne di più? Conosci persone che vorrebbero poter analizzare sostanze?
Frequenta e scrivi nel Blog, chat e Tweet!!

Partecipa subito alle nostre chat!!!!

#DrugChecking#JustSayKnow#IDCDay2017#TestIt

Quali organizzazioni stanno partecipando?

Si tratta di una collaborazione tra le organizzazioni globali di riduzione del danno e attivisti che credono che il modo migliore per garantire la salute delle persone è essere informati per poter avere il diritto di scegliere. Mentre non possiamo regolamentare o controllare il mercato illecito di stupefacenti, l’analisi delle sostanze controllo offre un’opportunità per proteggere le persone che assumono droghe dal consumo di sostanze indesiderate, impreviste o nocive.

Hanno confermato il supporto le seguenti organizzazioni ::

Asociación Hegoak Elkartea (SP), BAONPS (DE, IT, POR, e SLO), check-in! (POR),
Crew 2000 (UK), controllo energetico (SPN), DrogArt (SLO), Karmik (CA), Lab57 (IT), Kosmicare (UK), The Loop (Regno Unito), di Erowid EcstasyData (USA), SIN ( P), studenti per Sensible Drug Policy (IE), e UNHARM (AUS).

Link: http://drugcheckingday.com/

Facebook dell’evento: https://www.facebook.com/events/1451139394920812/

– per informazioni riguardo il servizio di analisi delle sostanze contatta il Lab57
>>> http://lab57.indivia.net/contattaci/

—-

 


http://www.ecn.org/xm24/evento/4mbo-altra-citta-esiste/?instance_id=31504

https://www.facebook.com/events/1130861563708451/

Mappa Interattiva
https://www.autistici.org/sperduti/4MBO/

 

Una giornata diffusa di iniziative, in ogni luogo e in ogni modo.

Tutto in un solo giorno.

A fronte di un progetto politico con cui l’amministrazione sta mettendo le mani sulla città e contro una ormai palese idea-modello di città e la desertificazione sociale che ne deriverebbe, vogliamo segnare la rotta verso un immaginario collettivo diverso: costruire insieme un’alternativa a questo deserto, partendo da quelle che sono le nostre pratiche di autogestione.
4 Marzo: la giornata è comune, il luogo è ovunque.
XM24, Campi Aperti, Associazione 20pietre, Cittadin*, Asia-Usb, Lazzaretto, Labas, TPO, il Tribolo, Universo Lab, NoBorders, Arte Migrante, Hobo, Le Lavoratrici della Biblioteca Italiana delle Donne, Vag61, Comitato Bolognese Scuola e Costituzione, Coro “R’esistente” dei bimbi di via del Pratello, Connessioni Precarie, Eat The Rich, ITR, Mujeres Libres, Precar*, S.I.M., Cantieri Meticci, Smaschieramenti, Coordinamento Migranti, Marakatimba, Palestre e Sport Popolari, Circolo Iqbal Masih, Associazione Oltre, Camere d’aria, Lavoratrici e Lavoratori, SocialLog, Comitato No Passante di mezzo, Le Fucine Vulcaniche, Associazione RitmoLento, Concibo’, Ass. Sindacale Pugno Chiuso, Lavoro Insubordinato, Assemblea Lavoratori Biblioteca Lame, Noi Restiamo, Exarchia, Associazione Antigone Emilia-Romagna, Circolo Anarchico Berneri, e molt* altr* ..

Gonfia le gomme e vieni in bicicletta!
Grande biciclettata attraverso i luoghi di occupazioni e sfratti

Concentramento alle 12.30 a XM24

Ovunque

  • Consultorio autogestito
  • Biciclettata attraverso i luoghi di occupazioni e sfratti
  • Musica Samba
  • [Ri]prendiamoci gli spazi!

Via Fioravanti 24 (XM24)

  • Laboratori teatrali itineranti
  • 15.00 Grande mercato di Campi Aperti

Piazza Unità

  • 10.00 -15.00 Realtà di sport popolare, tornei, allenamenti collettivi, esibizioni di boxe, muay thai, basket, calcio, pallavolo, rugby
  • 13.00 Pranzo
  • 14.00 Speaker corner sul quartiere
  • 15.00 Giocoleria, bolle di sapone, truccabimbi
  • 15.00 Assemblea cittadina “Sport popolare tra autogestione e necessità di spazi”
  • 18.00 Merenda Meticcia con thè marocchino e dolci
  • Crescentine tutte il pomeriggio!
  • Tutto il giorno: sportello per il diritto all’abitare, mostra fotografica sulle occupazioni, banchetto controinformativo e raccolta firme sul passante di mezzo

Via Paolo Fabbri 110 (Vag61)

  • 16.00 Dibattito sul decreto Minniti: L’autogestione e le politiche securitarie, due diverse risposte al governo dei territori.
  • Resistenze in Cirenaica: : colonialismo e razzismo, ieri è oggi.
  • Volantinaggio e controinformazione in quartiere.

Parco della Zucca

  • 15.00 Autocostruzione strumenti musicali, Jam Session dal mondo, Hip hop
  • 19.00 proiezione “La Strategia della lumaca” di Sergio Cabrera (in italiano, sottotitolato in inglese)

Ospedale S.Orsola (via Massarenti)

  • 10.00 “Obietta su sta fregna”: Banchetto controinformativo sull’accesso all’interruzione volontaria di gravidanza

Piazza di Porta Santo Stefano (Circolo Anarchico Berneri)

  • Spaccio Popolare Autogestito
  • 14.00 Costruzione materiali in vista dell’8 Marzo

Parco Via Donato Creti

  • 10.00 Colazione e autoproduzione striscioni per la giornata

Parco Trombetti

  • 15.00 Lab musicale

Via Tibaldi

  • 16.00 Scampagnata nei cortili con Radio Mercato

Biblioteca Lame

  • 11.00 Assemblea contro privatizzazione biblioteca Lame

Officine Minganti

  • 11.30 Colazione e banchetto di controinformazione sul tema sfruttamento lavoro e grande distribuzione alimentare e il rapporto che le lega alla riqualificazione del quartiere

Piazza Spadolini

  • 14.00 musica dal vivo e mostra foto spazi occupati e svuotati

Quartiere Barca

  • Contro la nuova riforma ERP, e in previsione dei prossimi sfratti, iniziativa all’aperto in piazza, segnalando i numerosi spazi vuoti e inutilizzati dell’ACER

Via Centrotrecento 18 (Se7en – Osare fare la rivoluzione)

  • 10.00 – 18.00 Autogestione del Sapere

Via Marzabotto 2 (Associazione 20Pietre)

  • 10.00 concentramento a 20pietre per passeggiata/biciclettata

Parco di Via Giuriolo

  • 12.00 pranzo componente (porta del cibo da condividere)
  • a seguire incontro con Dragan Nicolic, Marian “Aghiran” Sibian

 

ASSEMBLEA NAZIONALE ANTIPROIBIZIONISTA

Domenica 26 Febbraio ore 14.00 Xm24 – Spazio Pubblico Autogestito via Fioravanti 24 Bologna Ricordiamo che Xm24 è sotto sfratto, la battaglia continua… Riunione organizzativa per il 4 marzo

Il Proibizionismo è un Serial Killer!!!

Dopo la tragedia del 13 febbraio a Lavagna Ragazzo suicida durante perquisizione, la madre ai funerali: “Perdonami”. Chiamò lei la Guardia di Finanza un’altra vittima,giovanissima, dell’ignoranza proibizionista, serve forse mettere in fila analisi puntuali e individuare precise responsabilità, al di là della scellerata scelta della madre di denunciare e umiliare il figlio davanti a scuola in questo modo.

Invitiamo alla lettura di qualche contributo illuminato nel mare nero e maleodorante dello sciacallaggio mediatico di questi giorni:

“Educare e non punire” di Domenico”Megu”Chionetti Comunità San Benedetto al Porto da “Il manifesto” di Mercoledì 15 Febbraio

– Una commovente e profonda testimonianza Ragazzo suicida a Lavagna, lettera a sua madre

Mentre a Bologna abbiamo questo triste primato Decessi per droga, a Bologna i numeri più alti d’Italia il sindaco attraverso l’ assessore al Welfare e sanità ci comunica che non ha la minima intezione di riaprire il Drop-in a Bologna, Rizzo Nervo: “Non riapriremo il drop-in” , ma le conseguenze di questi giochi di potere le pagano sempre gli ultimi: Bologna, 45enne trovato morto nel parco Cavaioni: probabile overdose, i servizi a bassa soglia prevengono diffusione malattie, raccolgono siringhe sporche, danno un pasto e una doccia a chi vive in strada, etc.. ma LO SCERIFFO dice NO nel SILENZIO TOMBALE dei servizi sociali… ….i morti costano meno

Inoltre il 13 febbraio il Magnifico Rettore non trova di meglio da fare che mandare la celere a manganellare studenti e nella Biblioteca Lettere, dopo una protesta non-violenta contro la chiusura della Biblioteca stessa con i “tornelli”, con accesso consentito solo a studenti per tenere fuori , indovinate un pò, “tossici” e spacciatori spesso migranti, perfettamente funzionali, anzi necessari a questo CIRCO ELETTORALE dove sindaco Pd, rettore e questore sorpassano a destra leghisti e fascisti facendo leva sui peggiori pregiudizi razzisti e discriminatori, invocando più maganelli e polizia  invece di spendere le stesse risorse nei Servizi di Prossimità, come la riapertura del Drop-in. Nel frattempo la mobilitazione in Università continua Studenti ancora davanti al 36, aspettando il Senato Accademico Di questi temi parleremo sicuramente domenica 26 febbraio ribadendo i nostri obiettivi: – Per fare sentire la voce di chi non vuole più subire il ricatto dell’inganno proibizionista – Contro lo strapotere delle mafie che esistono proprio grazie al narcotraffico – Per riaffermare il diritto di autodeterminare i nostri corpi e le nostre vite – Contro leggi liberticide che quotidianamente uccidono, arrestano e controllano – Per politiche sulle droghe serie e pragmatiche e non più ideologiche – Contro lo sperpero inutile di denaro pubblico non in grado di ridurre domanda ed offerta di sostanze – Per riappropriarci della coltivazione della cannabis, storica pianta nostrana – Contro politicanti e speculatori che vorrebbero farci un business – Per un cambiamento radicale di un modello che non funziona e la ricerca di valide alternative – Contro la medicalizzazione dei trattamenti, affare per servizi e comunità di recupero – Per una spinta radicale dal basso contro l’indifferenza della politica istituzionale ormai orientata unicamente ai profitti RI-ORGANIZZIAMOCI ED ALZIAMO LA TESTA! PARTECIPA, NON DELEGARE CHI NON TI RAPPRESENTA! Calendario eventi Rete Nazionale Fino alla fine del mondo proibizionista http://finedelmondoproibizionista.net/appuntamenti/ (in aggiornamento)

>> SABATO 25 FEB – BERGAMO «Scem* chi Legge!» c.s.a. Pacì Paciana www.pacipaciana.org/2017/01/04/5528/ >> DOMENICA 26 FEB – BOLOGNA «Assemblea Nazionale Antiproibizionista Bologna» Xm24 http://www.ecn.org/xm24/ >> MERCOLEDÌ 1 marzo 2017 Quell’erba E’ ANCHE MIA! – L’Infanzia di Maria Università di Torino – Palazzo Novo – Torino (TO) https://www.facebook.com/events/217493592053435/ >> GIO 16 MAR – BERGAMO «Docuganjaro» c.s.a. Pacì Paciana www.pacipaciana.org/2017/01/04/5528/ >> SAB 25 MAR – GENOVA «Festa della Semina 2017» CSOA Terra Di Nessuno http://www.terradinessuno.org/?cat=6 (More info soon) >> VEN 7 – SAB 8 – TORINO «Festa della Semina 2017» Csoa Gabrio https://gabrio.noblogs.org/quellerba-e-anche-mia/ (More info soon) >> SAB 15 APR – BERGAMO «Festa della Semina 2017» c.s.a. Pacì Paciana www.pacipaciana.org/2017/01/04/5528/ >> SAB 20 MAG – PISA «Canapisa 2017» Osservatorio Antiproibizionista-Canapisa Crew. https://m.facebook.com/events/424520327885914 http://finedelmondoproibizionista.net/…/canapisa-streetpar…/ *** A #Pisa è nato lo SPORTELLO ED IL TELEFONO ANTIPROIBIZIONISTA, con consigli medici e legali: http://bit.ly/sportello-antipro-pisa

PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE! A cura di Osservatorio Antiproibizionista-Canapisa Crew. www.osservatorioantipro.org

   


dalle ore 14:00

partenza ed arrivo sede Circolo Island in via Magno Magnini che si trova all’interno della “Scuola secondaria di primo grado G.Pascoli”.
Perugia

Alla fine del corteo sono previsti musica e concerti a sorpresa pop elettronico, dance, dark, indie….

Il Lab57 sarà presente a supportare questo spazio da SEMPRE antiproibizionista e autogestito, a fianco delle vittime del proibizionismo come ALDO BIANZINO.

GLI SPAZI SOCIALI NON SI TOCCANO!
La manifestazione dell’11 FEBBRAIO
avrà luogo a Perugia (PG) con partenza ed arrivo sede CIRCOLO ISLAND in via Magno Magnini che si trova all’interno della “Scuola secondaria di primo grado G.Pascoli”.

L’itinerario della manifestazione attraverserà il quartiere di madonna alta e la stazione Fontivegge.
Verranno identificati durante il percorso alcuni spazi di intervento, aperti a tutti e tutte.

Perugia é anche una comunita solidale
composta di tante persone che credono nell’azione comune e sono tutti coloro che chiamiamo alla mobilitazione.

Dopo aver constatato l’esigenza da parte di tante realtà di non abbandonare uno spazio ritenuto evidentemente importante come il CIRCOLO ISLAND, abbiamo ritenuto doveroso lanciare questa manifestazione in difesa degli spazi sociali da sfratti, sgomberi ed attacchi illegittimi dell’amministrazione e per rilanciare la mobilitazione generale di far rivivere la città.

Per maggiori informazioni rimanete connessi ! ! !

INVITIAMO INOLTRE TUTTI/TUTTE A RENDERSI PARTE ATTIVA DELLA MANIFESTAZIONE, RICORDANDO CHE IL CIRCOLO ISLAND É APERTO QUASI QUOTIDIANAMENTE.

————————–————————–————————–——————–
APPELLO DELLA MANIFESTAZIONE

Vogliamo ringraziare tutti e tutte per la partecipazione e la solidarietà che è stata espressa attraverso le assemblee e i social network. In tanti, gruppi, associazioni, singolarità hanno inviato comunicati, firmato la petizione on line, condiviso sui social i nostri appelli. In tanti hanno partecipato alle assemblee proponendo nuove iniziative musicali, nuovi laboratori teatrali, nuovi workshop e mostre. La reazione espressa ci dimostra che esiste una città solidale, c’è una rete di solidarietà viva, c’è il bisogno di tornare ad esperienze di partecipazione ed auto-organizzazione sociale per trasformare una città che è governata contro i nostri bisogni.

La risposta allo sfratto notificato al Circolo Arci Island deve essere una risposta costruttiva in grado di creare insieme una potenza collettiva, un modo diverso di abitare il mondo attraverso un modello culturale e sociale dal basso. La questione di quale città vogliamo non può essere separata da altre questioni: che tipo di persone vogliamo essere, che rapporti sociali cerchiamo, che relazione vogliamo intrecciare con la natura, che stile di vita desideriamo, che valori estetici riteniamo nostri.

Molte volte ascoltiamo inviti a “riprendersi Perugia”: questo per noi non significa né cacciare gli “stranieri” né militarizzare il territorio. Riprendersi la Città vuol dire ricominciare a vivere i suoi luoghi collettivi, uscire di nuovo per strada, smettere di rifugiarsi nei centri commerciali.
Si tratta di riappropriarsi e di reinventare collettivamente gli spazi urbani, trasformandoli in incubatori di pratiche solidali e non mercificate ed è in questo senso che abbiamo deciso tutti e tutte insieme di rilanciare la mobilitazione.

Cominceremo scendendo in piazza sabato 11 Febbraio p.v. con un corteo che partirà dalla sede del Circolo Island in Via Magno Magnini e percorrerà le strade del quartiere di Madonna Alta fino ad arrivare alla stazione di Fontivegge: quelle zone che l’amministrazione ci indica come degradate e da riqualificare attraverso investimenti di milioni di euro che renderanno la città piu’ “vivibile” e “decorosa”.

Vogliamo dimostrare che non ci sono zone da riqualificare, ma solo la volonta’ di emarginare sempre di più una fetta di cittadinanza che, per le proprie caratteristiche, non merita nemmeno di gravitare intorno al centro storico della città e che dovrà spostarsi sempre di più in periferia per lasciar spazio alla città smart, quella fatta su misura per chi se la può permettere.

Intendiamo perciò appellarci a tutte le realtà che ci hanno mostrato sostegno in questi giorni ed a tutte quelle persone che credono ci sia una città migliore di quella fatta di cemento e speculazioni, da potere costruire tutte e tutti insieme.

Chi volesse dare il proprio contributo per l’organizzazione della giornata di manifestazione pubblica è invitato all’assemblea organizzativa del Lunedi. Uniti siamo tutto, divisi siam canaglia!

 


Il Lab57 vi invita alla partecipazione e mobilitazione contro questo ennesimo attacco diretto alla realtà Autogestite, Xm24 da 15 anni in Bolognina, dopo l’ondata di vergognosi sgomberi del 2016, è rimasto l’unico antidoto ormai alle TOSSICHE SPECULAZIONI dove degrado, droga, immigrazione, gentrificazione, colate di cemento, fallimenti miliardari, prostituzione elettorale e macchina del fango mediatico formano una miscela letale servita dal nostro sindaco che gioca ancora a fare lo sceriffo alla “Cofferati”, già cacciato da Bologna con la coda tra le gambe, evidentemente la lezione non è servita a nulla.
Il Lab57 dopo l’infame sgombero architettato da Cofferati e Carabineri, non avrebbe mai potuto continuare le sue attività senza Xm24, e lo stesso si deve dire per un’altra ventina di progetti e collettivi.

Ulteriori approfondimenti:

– sito sella CAMPAGNA iLoveXm24 : COMPATIBILE CON LA REALTA’ –

La svolta della Bolognina 2.0 | Il PD realizza il programma di Salvini by Wu ming

– LA CULTURA REPRESSA
La risposta del giorno 3 febbraio – XM24 risponde a: Virginio Merola, Bruna Gambarelli
http://www.ecn.org/xm24/2017/02/06/la-cultura-repressa/

– LA SVOLTA IN BOLOGNINA
http://www.ecn.org/xm24/2017/02/06/la-svolta-bolognina/

https://www.facebook.com/events/1716995311947099/

 

Il CSOA Terra Di Nessuno

vi invita all’assemblea nazionale antiproibizionista,

che avrà inizio alle h 15:00

e confluirà nella nostra consueta serata benefit di inizio anno.
https://www.facebook.com/events/1371994189518198/

È nostro piacere ospitare chiunque sia interessato a discutere e a confrontarsi sugli argomenti emersi dall’ultimo incontro tenutosi a Torino questo autunno.
Partendo dall’iniziativa “Quell’erba è anche mia”,
http://lab57.indivia.net/2016/10/appello-per-la-campagna-nazionale-quellerba-e-anche-mia/

nata dalla necessità di reagire alle sempre più pressanti pratiche repressive nei confronti di realtà che da sempre si occupano di antiproibizionismo, quest’incontro si pone l’obiettivo di riunire le nostre idee al fine di proseguire assieme il nostro percorso di condivisione. Percorso che vorremmo vedere proseguire nei nostri territori, al fine di coinvolgere tutte le persone e le realtà che si trovano sempre più a contatto con le nostre tematiche; questo perché crediamo sia indispensabile promuovere momenti di autoformazione su tematiche sempre più importanti, dal rapporto con le scuole e le “nuove generazioni” di utilizzatori, alla comprensione più approfondita di tutte le nascenti realtà che cominciano ad avvicinarsi alla nostra lotta.
Al termine di questo incontro si svolgerà un workshop informativo sull’analisi delle sostanze, che terremo assieme ai ragazzi del Lab57 di Bologna.

 

 

14700938_687169931439492_6849385420245484881_ohttps://www.facebook.com/events/201017420325605/


ASSEMBLEA NAZIONALE ANTIPROIBIZIONISTA

Sabato 5 novembre 2016 @ CSOA Gabrio – Torino
Ore 15 – Via Millio 42 – Zona San Paolo Antirazzista

– Per fare sentire la voce di chi non vuole più subire il ricatto dell’inganno proibizionista
– Contro lo strapotere delle mafie che esistono proprio grazie al narcotraffico
– Per riaffermare il diritto di autodeterminare i nostri corpi e le nostre vite
– Contro leggi liberticide che quotidianamente uccidono, arrestano e controllano
– Per politiche sulle droghe serie e pragmatiche e non più ideologiche
– Contro lo sperpero inutile di denaro pubblico non in grado di ridurre domanda ed offerta di sostanze
– Per riappropriarci della coltivazione della cannabis, storica pianta nostrana
– Contro politicanti e speculatori che vorrebbero farci un business
– Per un cambiamento radicale di un modello che non funziona e la ricerca di valide alternative
– Contro la medicalizzazione dei trattamenti, affare per servizi e comunità di recupero
– Per una spinta radicale dal basso contro l’indifferenza della politica istituzionale ormai orientata unicamente ai profitti

RI-ORGANIZZIAMOCI ED ALZIAMO LA TESTA!
PARTECIPA, NON DELEGARE CHI NON TI RAPPRESENTA!

#quellerbaèanchemia
Info su https://gabrio.noblogs.org/quellerba-e-anche-mia/

Per aderire manda una mail a quellerbaeanchemia@autoproduzioni.net

 

Million Marijuana March

loca_andina_-_3210

Fine del Mondo Proibizionista

Archivio
Cerca