https://www.facebook.com/events/204824526685856/

 

Sabato 22 aprile
dalle ore 21:00 alle ore 3:00

Spazio Pubblico Autogestito Xm24
Via Fioravanti 24, 40129 Bologna

 

Lab 57, Frigotechiche e Collettivo Sala Provole di XM24

presentano:

▲ ore 21 Presentazione del libro:
L’ Edificio Occupato – lecentoventi giornate
( Ed. AgeNte pRovocAtore – by Adriano Bk Bostik Casale )

a seguire

▲ Electro Live Set
Tribalismi Industriali – a cura di Bk Bostik [303-305 GB]

A seguire dalle ore 23:

[Sala Glande]
Dj set electro-break by SCS CREW con Tinoz e Axid

[Osteria]
concerti live con
– Il Germe (rap hardcore)
– Your Noisy Neighborhood (tekno-punk/drum’n bass)
– Sect Mark (hardcore/raw punk )
– So Beast (experimental post-tutto)

———-

Adriano Casale (Bk Bostik), musicista, regista, scrittore , anarco animatore culturale. Fondatore nel 1985 dei Contropotere\CPo1, collettivo che si occupa di musica, happening, video e produzioni indipendenti. Ideatore e organizzatore di “Kibernetica.It” festival di musica elettronica dal vivo. Indefesso animatore della scena teknoraver per oltre 20 anni tra napoli e Berlino
Regista di oltre 15 film , videistallazioni, documentari.
-La storia la fa chi la racconta, ma appartiene a chi l’ha fatta-
Dice BrAin

Quella del Tienament è una storia realmente accaduta a Napoli alla fine degli anni ottanta. Narra le gesta di un gruppo di ragazzi che occupando un edificio abbandonato danno vita a un luogo dove vivere all’insegna dell’autogestione e della condivisione. E’ una storia essenzialmente umana, lontano da pretese saggistiche o indicazioni politiche, parla di perdenti, orfani di uno stato delegittimato dalla lotta armata e dagli occulti poteri politici.
Una generazione senza speranza e senza paura, che sogna oltre e altro dalla realtà offerta, alla continua ricerca di nuovi spazi di sopravvivenza. Il leit motiv è la lotta per la conquista di un edificio abbandonato. Una spietata guerra che, aldilà delle regole costituite, vede gli occupanti combattere contemporaneamente contro due temibili avversari, lo stato e la camorra. I ragazzi che difendono lo spazio “liberato” e gli altri che vogliono sgombrarli. L’Edifico Occupato \ Sgombrato è l’oggetto della contesa dove si sfidano la determinata follia degli occupanti e il potere dell’istituzione politica e dell’organizzazione criminale. Tre personaggi guidano il racconto, offrendo tre diverse soggettive agli avvenimenti. La Ji0, giovane punk, agguerrita e estrema, che senza filtri e mediazioni, è per lo scontro diretto. BrAin, libertario e razionale, aperto al dialogo, è determinato a rivendicare i diritti negati. Ed infine il PoetA che, aldilà di ogni riconoscibile stereotipo, agisce guidato da una singolare anima situazionista. Attorno a loro si muove, poi, un policromo coro fatto di personaggi caratteristici delle varie forme controculturali di quegli anni. Tra conflitti interni e attacchi esterni la storia dell’occupazione morirà giovane così come il Giovane Cinese, della piazza di Pechino, che sfida la lunga fila di Carri armati in marcia contro gli studenti. È proprio il Giovane cinese con la sua piccola cronistoria, raccontata a latere degli avvenimenti, che guida metaforicamente la vita dell’Edificio Occupato. Due storie, quella del Tienanmen, la piazza di Pechino, e quella del Tienament, l’Edificio Occupato, così geograficamente lontane ma cosi idealmente vicine che, uniti da un’affinità, non solo linguistica, si accompagnano verso il comune e inevitabile epilogo.
TIEN’a’MENT

/////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Lascia un Commento

Million Marijuana March

loca_andina_-_3210

Fine del Mondo Proibizionista

Archivio
Cerca