Ciao Andrea ….
te ne vai così,
senza poterci neanche salutare.. dopo 1000 battaglie insieme al Lab57, tanti interventi impossibili
e una vita, la tua, sempre spesa per gli altri…
sarai sempre con noi fratello

Vi lasciamo il ricordo di:

– ITANPUD (Network Italiano delle persone che usano droghe)
Andrea, cosa ci ha lasciato cosa dobbiamo farne
https://itanpud.org/2021/03/13/andrea-cosa-ci-ha-lasciato-cosa-dobbiamo-farne/

Fuoriluogo – Forum Droghe & Diritti
Ci mancherai Andrea
https://www.fuoriluogo.it/mappamondo/ci-mancherai-andrea/

– Il saluto di Frenky di Infoshock Torino che facciamo nostro
https://www.facebook.com/groups/187558907951602/permalink/5720264388014332/

Ciao Andrea vivrai per sempre nei nostri cuori.

Il dolore per la tua improvvisa scomparsa è ancora troppo forte ed il vuoto che ci hai lasciato difficilmente potrà essere colmato. Si dice che il tempo e la memoria siano in grado di farci guarire dal peso della tua assenza, e dopo averti dato l’ultimo saluto, i ricordi del tempo passato insieme emergono molto forti. Prima di tutto il modo in cui sapevi starci accanto, la tua presenza magnetica sempre interessata, curiosa e disponibile ad ascoltare e a raccontarsi.
La tua generosità rimane indelebile, ci ha riempito, nutrito e rincuorato perfino nei momenti difficili. La passione che mostravi per l’attivismo politico ci rapiva e ci motivava, eri sempre dalla parte degli ultimi, degli oppressi, dagli emarginati: ti facevano incazzare le ingiustizie, le prevaricazioni, l’arroganza dei potenti nei confronti di chi non ha nulla, l’indifferenza nei confronti della fragilità.
Le competenze che negli anni hai costruito sul lavoro ed in tutto quello che da volontario mandavi avanti sono sempre state un punto di riferimento fondamentale per noi; ti ricordiamo serio, costante, critico, sempre disposto ad impegnarti per migliorare.
Sentiamo di doverti tanto di quello che oggi abbiamo anche perché dedicavi il tuo tempo ad un sacco di cose: eri infilato ovunque tra reti locali, nazionali, internazionali; mettevi tutto in collegamento e questa era una risorsa preziosa.
Le tue idee hanno contribuito a costruire relazioni, collettivi, network, progetti politici e di utilità sociale, e tanto altro. Infoshock, ITARDD, ITANPUD, COBS, Isola di Arran, Indifference Busters sono solo alcune delle realtà che esistono o sono esistite e oggi ti ringraziano. Sarà difficile abituarsi al fatto che non ci vedremo o sentiremo più, al fatto che non potremo più godere del tuo prezioso confronto, che non potremo più ridere e piangere insieme.
Te ne sei andato troppo in fretta, poche e pochi di noi hanno avuto la fortuna di poterti salutare o di poterti parlare per l’ultima volta. Vorremmo dirti un sacco di cose ancora, ognuna e ognuno di noi a modo proprio. Ma una cosa è certa… continuerai ad essere presente dentro di noi, nel ricordo del tuo modo di essere, dei tuoi insegnamenti, nei progetti che hai costruito e che andranno avanti fieri di averti incontrato e di avere abitato le tue prossimità.
Fratello, amico, compagno di viaggio e di tante lotte e’ arrivato il momento di salutarci; ti promettiamo che l’immenso dolore che stiamo provando presto ci renderà forti nel proseguire quello che insieme abbiamo cominciato. E che ci prenderemo cura della tua famiglia, di tua moglie Elena e di tuo figlio Olgher, come tu hai sempre fatto con tutte e tutti noi.
E salutaci Nick, Walter, Beppe, Katia, Annina, Nino, Anna, Walter, Don Gallo, Fio e tutte e tutti le amiche ed amici che come te continuano e continueranno a vivere nei nostri cuori.

I tuoi amici e le tue amiche

Lascia un Commento

Cerca
Archivio