acad-banner

acadA3

COS’E’ ACAD ?

Acad è una Onlus nata dall’intenso lavoro di un gruppo di attivisti che da diversi anni si occupano di abusi commessi dalle forze dell’ordine.
Tante famiglie, colpite duramente dagli abusi, non hanno accettato le versioni ufficiali e hanno intrapreso battaglie per chiedere verità e giustizia affinché questi ignobili e vergognosi atti non passassero sotto silenzio.
Il loro incolmabile dolore e il grande impegno profuso hanno permesso a tante altre persone di porsi interrogativi su quanto accaduto, hanno fatto crescere l’attenzione, hanno fatto sì che si producessero libri e documentari al fine di sensibilizzare e costruire una consapevolezza su quello che è successo e ancora potrebbe succedere ad altri.
Nonostante l’encomiabile impegno delle famiglie e dei tanti che sono stati sensibilizzati difficilmente si è riusciti a trovare giustizia nelle aule dei tribunali. Vige una sorta di immunità, troppe sono le coperture politiche che tendono a depistare con la teoria delle “poche mele marce” le richieste di giustizia e verità. Acad nasce dalla volontà di dare sostegno alle famiglie delle vittime e a coloro che hanno subito abusi ma che non si sono dati per vinti e non hanno accettato una verità giudiziaria che già troppe volte si è dimostrata a favore di chi tenta in tutti i modi di nascondere la propria impunità dietro una divisa.
Il nostro progetto vuole essere un piccolo ma concreto impegno di lotta al fianco di chi ha subito abusi da parte delle forze dell’ordine: dal supporto legale, al divulgare e portare a conoscenza dell’accaduto, ad un numero verde di pronto intervento, perché non si ripeta ciò che è successo già troppe volte.
>>> 800 588605 <<<
Un numero verde attivo 24 ore su 24 da chiamare per denunciare l’accaduto e chiedere un supporto immediato.

L’associazione ACAD è antifascista e antirazzista.
Valori di libertà ed eguaglianza che vogliamo rivendicare, che animarono la Resistenza in Italia ed indispensabili oggi per contrastare fenomeni discriminatori e prevaricatori.
Il fascismo non è un opinione, la storia dovrebbe averlo insegnato a tutti.

10733439_10152816390792649_7059912547972624127_o10869524_10152539914875920_4578472504961222294_o

>>>>>> Vai al sito di Xm per info e aggiornamenti

Ore 21.30
Proiezione di Supra Natura un film di Seth Morley and DEM

Un’anno di storia d’Italia raccontato da Madre Natura.  Il quotidiano anelito del mutante uomo,  la lotta intestina e le forze contrapposte delle radici e delle ali.

La Natura parla e impone la sua purificante estetica.
Una rivincita animista, pagana, una dichiarazione artistica di religiosità.
Un linguaggio narrativo inedito, una narrazione a più voci, l’arte del cinema a ricordare che quello delle parole non è che il più banale dei linguaggi di cui disponiamo.
Un film che insegna ad usare le mani, gli occhi, le orecchie ed il cuore.
Uscite dagli uffici e dalle metropolitane e andate a cercare questo film.
Vi troverete con le narici umide, il collo allungato e le orecchie tese.
E’ un’ esperienza sensoriale unica
(Alberto Ridge Rigettini)
http://www.supranatura.org/

A seguire
Live Comaneci
http://comaneci.bandcamp.com/

Dalla mezzanotte
Live audio/video techno
audio:  Menthos (Marcello Scarpa)
video:  Dies_ (Fabio Volpi)

Live audiovisivo industrial/noise
Magnetic Variations
  di Dies_

Durante la serata
Oroscopo cabaret della settimana e un’infarinatura sull’anno nuovo a cura di Astronza

>>>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente a questo evento con la postazione chill-out & info point!! <<<<<<<

drugsalert_flyer_v28_nov_v2Diffondiamo questa allerta ricevuta dai servizi sanitari e di riduzione dei rischi olandesi, vi invitiamo a diffondere queste informazioni a chiunque abbia avuto contatti con Amsterdam.

Droghe pericolose per la vita in circolazione

Nelle ultime settimane, ad Amsterdam si sono registrati 3 decessi legati all’uso di droghe mentre almeno altre 14 persone hanno riportato gravi danni alla salute dopo l’uso di eroina che credevano essere cocaina. A causa di questa sostanza tossica pericolosissima, le vittime hanno riportato gravi danni respiratori.

Questa situazione, grave ed eccezionale allo stesso tempo, richiede misure speciali. Il Comune di Amsterdam ritiene sia suo compito tutelare tutti i cittadini e le molte migliaia di turisti che visitano la città ogni giorno. Come tale, considera una priorità assoluta informare tutte le parti interessate per evitare nuove vittime.

Il Comune di Amsterdam sta affrontando la questione in stretta cooperazione con il Pubblico Ministero (Openbaar Ministerie), la polizia, il servizio sanitario pubblico di Amsterdam (GGD), gli ospedali locali, l’organo informativo sulle sostanze tossiche Adviesbureau e il centro di informazione e ricerca sugli stupefacenti Jellinek.

Le misure coinvolgono diversi locali di Amsterdam, come coffeeshop, smartshop, alberghi, ostelli, caffetterie, bar e ristoranti. A tutti è stato chiesto di informare chiaramente i propri clienti, esponendo manifesti e distribuendo volantini. La campagna si rivolge ai giovani turisti, in quanto soggetti più a rischio di cadere vittima della cosiddetta “eroina bianca”.

Allerta pubblica

Questa campagna sarà estesa ulteriormente nel corso del prossimo weekend. Cartelli pubblici contenenti l’”allerta droga” e ulteriori informazioni saranno esposti in luoghi frequentati dai turisti. Inoltre, saranno distribuiti più volantini sia per le strade e nei caffè, sia nei bar e nei club.

La polizia sta indagando senza sosta per trovare il colpevole che si ritiene essere uno spacciatore di strada. Gli agenti non hanno escluso la possibilità che lo spacciatore in questione non sia a conoscenza della vera natura della sostanza, eroina bianca anziché cocaina. Per ora, lo spacciatore è attivo principalmente nel centro della città.

Ulteriori informazioni e un appello ai testimoni

Tutti gli organi cooperanti lanciano un appello a contattare urgentemente la polizia a chiunque abbia informazioni specifiche o semplicemente abbia da denunciare qualcosa di sospetto. È possibile fare una segnalazione anonima. Alcuni numeri di contatto:

  • Pronto intervento, vigili del fuoco, ambulanza: 112
  • Polizia: 0900 8844
  • Segnalazioni anonime: 0800 7000

Il Comune di Amsterdam segnala che nei Paesi Bassi chi sperimenta disagio, difficoltà o dolore dopo ogni uso di droghe può sempre consultare un medico senza rischiare alcuna denuncia.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito del servizio sanitario pubblico di Amsterdam www.drugsalert.nl

SE AVETE NOTIZIE DI QUALSIASI TIPO RIGUARDO QUESTA ALLERTA, VI INVIATIAMO A CONTATTARCI TEMPESTIVAMENTE SIA COMMENTANDO QUESTO POST SIA SCRIVENDO UNA MAIL AL NOSTRO INDIRIZZO
lab57@indivia.net

 …

10846254_1522951481288012_832882325548979367_n

Droga: come quando e perché

L’importanza dell’ informazione per evitare le conseguenze dannose provocate dall’abuso di sostanze psicoattive legali ed illegali.
L’Altra Babele  e Lab 57- Alchemica presentano
Droga: come quando e perché
Un occasione di confronto con i ragazzi del LAB57-Alchemica, associazione di promozione sociale molto sensibile e attiva su tematiche legate al mondo degli stupefacenti. Durante l’incontro si discuterà sulla necessità di un facile reperimento d’informazioni su queste sostanze, al di fuori di ogni pregiudizio, reperibilità fondamentale per la costruzione di una nuova consapevolezza collettiva sugli effetti e i rischi di questo mondo sconosciuto ai più ma che coinvolge un gran numero di persone nella nostra società.Sala Studio di Via Petroni 13 B, 16 Dicembre 2014 ore 18,30 – 20,00Lab57-Alchemica è un progetto che si propone di fornire supporto informativo ascolto psicologico e punto di primo soccorso per evitare le conseguenze dannose provocate dall’abuso di sostanze psicoattive legali ed illegali o più in generale causate da comportamenti e stili vita a rischio.

“Lab57-Alchemica non condanna né incoraggia in nessun modo l’uso di sostanze psicoattive, ma si impegna da sempre nella libera ricerca di informazioni affidabili e non pregiudiziali in quanto ritiene che solo un uso consapevole possa prevenire i rischi, ridurre i danni e contenere gli abusi stimolando lo sviluppo di una coscienza critica rispetto alle scelte di vita e di gestione del proprio tempo.”

Per informazioni:

3661114513 (Lorenzo) + info@laltrababele.it

Pagina Facebook dell’evento

molino

flyer 6dic_nonumb

>>>>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente a questo evento con la postazione chill-out & info point!! <<<<<<<

>>>> se vuoi ricevere i numeri delle info-linezzz (solo poche ore prima dell’evento),devi essere già iscritto alla Newsletter,
iscriviti a questo link…. <<<<

10380246_755268464543700_5410221278372633123_o

1780121_756034634467083_157408258371293978_o
>>>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente a questo evento con la postazione chill-out & info point!! <<<<<<<

>>>>>> Vai al sito di Xm per info e per vedere il flyer INTEGRALE!!!…

10806970_408186972667903_820685791_n

>>>>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente a questo evento con la postazione chill-out & info point!! <<<<<<<

>>>> se vuoi ricevere i numeri delle info-linezzz (solo poche ore prima dell’evento),devi essere già iscritto alla Newsletter,
iscriviti a questo link…. <<<<

10656162_735188056551189_1612358167_n

TeKnoWave-RESISTANCE

ANTIPRO-Benefit for Lab57 - Bologna  & INFOSHOCK GABRIO (TO)

Start from 22:30
main floor
- Rudeboy (ME)
- VGt - NAMELESS Sound System (NA)
- Zedda the Stoned - NAMELESS Sound System (NA)
- Paska - NAMELESS Sound System (NA)
- Mambo Inthemorning (TO)

chill-out room

- Chill Wave Soundzzz
- Maki57
- Smettoquandovoglio aka Bestiaccia


Spazio Pubblico Autogestito
XM 24
Via Fioravanti 24
Bologna
>>Vai al sito di Xm24

LAB 57 - Laboratorio Antiproibizionista Bologna -

Lab57-Alchemica è un progetto che si propone di fornire supporto informativo ascolto psicologico e punto di primo soccorso per evitare le conseguenze dannose provocate dall’abuso di sostanze psicoattive legali ed illegali o più in generale causate da comportamenti e stili vita a rischio.

INFOSHOCK Torino
Da sempre il CSOA Gabrio si è distinto tanto nella lotta al proibizionismo e alla repressione sociale, quanto nell’informazione su uso e abuso delle sostanze psicotrope, dando così vita al progetto Infoshock.
>>Vai al sito di Infoshock

Nell’ invitarvi tutt@ al dibattito sui CANNABIS SOCIAL CLUBS vi segnaliamo un’ inchiesta approdondita di Repubblica uscita appena due giorni fa:
>>> Parla italiano l’erba della Catalogna
in cui prendono parola Franco D’Agata (INFOSHOCK GABRIO (TO) e Rete ENCOD Italia) e l’ Avv. Elia De Caro (ANTIGONE – Osservatorio diritti dei detenuti) che interverrano nel nostro dibattito a Xm24
>>> qui il video

Per ogni dubbio e chiarimento sui CANNABIS SOCIAL CLUBS vi rimandiamo al sito di ENCOD
- Cos’è un Cannabis Social Club?
- Manuale per creare i Cannabis Social Clubs

CSC FROTE CORRETTO 10748713_651165531670509_985017282_n

Cerca