Senza titolo-1logo lab57 28-04 M

info >>> https://www.facebook.com/events/144049189331538/

Venerdì 06/05/016

@ CSA Stella Nera Modena

Via Folloni 67, 41126 Modena

ore 21:30

Presentazione progetto Lab57-Alchemica

Alchemica è un’Associazione di Promozione Sociale nata nel novembre 2007 dall’esperienza ultradecennale del Lab57.

Lab57-Alchemica è un progetto che si propone di fornire supporto informativo ascolto psicologico e punto di primo soccorso per evitare le conseguenze dannose provocate dall’abuso di sostanze psicoattive legali ed illegali o più in generale causate da comportamenti e stili vita a rischio.

Lab57-Alchemica non condanna né incoraggia in nessun modo l’ uso di sostanze psicoattive, ma si impegna da sempre nella libera ricerca di informazioni affidabili e non pregiudiziali in quanto ritiene che solo un uso consapevole possa prevenire i rischi, ridurre i danni e contenere gli abusi stimolando lo sviluppo di una coscienza critica rispetto alle scelte di vita e di gestione del proprio tempo.

Le nostre attività sono:

1. Creazione e distribuzione flyers specifici sulle sostanze psicoattive legali e illegali di più largo consumo nei contesti giovanili (descrizione, effetti, controindicazioni, indicazioni legali).

2. Costruzione di Chill-out Zones: zone di decompressione e allestimenti multimediali per rilassarsi all’interno dei contesti ricreazionali giovanili più affollati con distribuzione di bevande analcoliche e cibi energetici, preservativi(gratuiti).

3. Monitoraggio delle sostanze, database statistico-relazionale.

4. Primo soccorso e interventi sul campo specializzati nel trattamento di overdose, mix pericolosi e abusi di sostanze psicotrope durante grandi eventi, festival legali, street parades e raves auto-organizzati.

5. punto di ascolto, scambio di informazioni, esperienze, consulenze gratuite.

6. Interventi di informazione e riduzione del danno presso scuole, centri giovanili, conferenze pubbliche istituzionali e momenti di formazione per operatori specifici.

Ci trovate nello spazio pubblico autogestito XM24
di via Fioravanti 24 (Bologna).

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

★ A SEGUIRE SERATA PSYTRANCE★

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

▄█ PSYCHEDELIC STAGE – LINE UP █▄

✖ FE – TISH ✖ (Dark PsyTrance – Twilight – HiTech / OUT OF CONTROL)
https://soundcloud.com/fedestermieri
https://www.facebook.com/pages/Fe-Tish/636045089765435?fref=ts

✖ FOREST HARMONY vs. VENOM-T✖ (Twilight – Forest PsyTrance / OUT OF CONTROL)

✖ SAEROS ✖ (Forest Dark PsyTrance / PSIKOPATIK TRIBE)
https://soundcloud.com/saeros-aka-rubbio

✖ KITANO vs. SOFIA ✖ (Full On – Progressive PsyTrance / OUT OF CONTROL)
https://soundcloud.com/kitano-vinayaka

ॐ ONLY FOR POSITIVE PEOPLE ॐ

◁◄✿♡♫ ♬♪♫ TRANCE BECAUSE FOR DANCE, NOT BECAUSE FOR DRUGS ♬♪♩♡✿►▷

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

►►►►►LOW COST PARTY (IL RICAVATO ANDRA’ A SOSTENTAMENTO DELLE SPESE DELLO SPAZIO AUTOGESTITO CHE CI OSPITA)

►►►►NO TESSERE

►►► CHILL OUT & RELAX AREA // DRUG INFO POINT // PRIMO SOCCORSO by LAB57

►► PSYCHEDELIC UV DECO & ART BY OUT OF CONTROL: https://www.facebook.com/outofcontrolpartydeco?fref=ts

► BIRRA ARTIGIANALE E CIBO VEGAN

13055869_1061876413851676_2054421214308525280_o

https://www.facebook.com/events/205281879857363/

 

ROMA, SABATO 7 MAGGIO 2016
Ore 14:00 > Piazza della Repubblica

AGRORESISTENZA CANNABICA
per difendere oggi i futuri raccolti, a partire dal seme!

Million Marijuana March Italia aderisce, partecipa ed invita a partecipare alla Manifestazione Nazionale Stop TTIP del 7 Maggio 2016 a Roma, dove saremo presenti con un nostro spezzone, come sempre danzante, colorato e creativo (a breve, la lista delle crew che suoneranno sui carri, consultabile anche su www.reggae.it).

Appuntamento alle ORE 14:00 in PIAZZA DELLA REPUBBLICA

***

“CONTRO OGNI FORMA DI MONOPOLIO ED OLIGOPOLIO, PER RIAPPROPRIARCI DELLA COLTIVAZIONE DI CANNABIS E TUTELARE I BENI COMUNI PATRIMONIO DELL’UMANITÀ. COME SEMPRE IN DIFESA DEI DIRITTI DI TUTTE E DI TUTTI E MAI DEGLI INTERESSI ECONOMICO-FINANZIARI DI POCHI”

Partecipare e dare il nostro contributo a questa importantissima iniziativa nell’ambito della Campagna Stop TTIP – Italia è per noi il normale prosieguo di un percorso che, da sempre, ci oppone alle prepotenze delle multinazionali, in difesa dei BeniComuni sottratti all’umanità intera, per favorire gli enormi interessi economico-finanziari di pochi.

Uno di questi beni comuni è proprio la #cannabis, che in Italia rischiamo di vederci nuovamente sottratta (prima ancora di essere stata liberata) per mezzo della proposta di legge Intergruppo Cannabis legale, finalizzata al #monopolio benché mascherata da #legalizzazione.

Nella guerra tra BANDE DI SPECULATORI per la ricomposizione dei propri equilibri, l’iniziativa parlamentare del cosiddetto “INTERGRUPPO” costituisce il tentativo di sostituire il controllo esclusivo oggi affidato alle mafie, con un MONOPOLIO SULLA CANNABIS, questa volta legale, da poter legittimamente cedere agli amici degli amici, tramite il meccanismo delle (redditizie) concessioni governative e certamente NON per restituire la pianta al genere umano, unico legittimo proprietario.

Intenzionati a batterci anche contro questa ennesima tentata rapina – E GIÀ ALL’OPERA PER CONCRETIZZARE LE NOSTRE FUTURE MOBILITAZIONI – manifesteremo il 7 maggio insieme alle realtà che da sempre si battono per l’acqua pubblica, per la difesa dei territori e della futura vivibilità del pianeta, opponendosi al saccheggio dei beni comuni in quelle battaglie che rappresentano, di fatto, la #Resistenza del terzo millennio allo strapotere della finanza.

Il #proibizionismo della cannabis, introdotto del 1937 negli USA e subito dopo esportato in tutto il resto del mondo, è stato il primo esempio (e lampante) della globalizzazione finalizzata al CONTROLLO DELLE RISORSE, la cui privatizzazione e monopolizzazione avviene imprigionando – e purtroppo, a volte, anche torturando ed uccidendo – chiunque osi violare il DIVIETO DI COLTIVAZIONE PERSONALE della pianta proibita.

Del resto, la cannabis è il laboratorio dove si sono potute sempre sperimentare, grazie allo strumento del proibizionismo, le tecniche più estreme di privatizzazione, alcune delle quali sono state successivamente applicate anche a altre coltivazioni.

Per queste e molte altre terribili ragioni, il 7 maggio manifesteremo PER BLOCCARE IL #TTIP, un pericolosissimo accordo internazionale di natura economica tra STATI UNITI e UNIONE EUROPEA, che, ancora una volta, per il profitto di pochissimi, attacca quel Diritto delle popolazioni definito da La Via CampesinaSovranità alimentare“.

Tenteranno di distruggere le #biodiversità e le piccole produzioni tipiche locali, alla base delle radicate culture popolari, per sostituire ciò che fino ad ora ci ha permesso di alimentarci, con i prodotti della grande industria agroalimentare, controllata dalle corporation multinazionali.

Tra le numerose aberrazioni, il TTIP vorrebbe imporre agli agricoltori il divieto ad usare le sementi delle proprie biodiversità, per sostituirle con SEMI CERTIFICATI, anche #OGM, autorizzati e venduti dalle multinazionali tramite le società da loro controllate.

Per la cannabis, oltre a questo trattato internazionale – che ci auguriamo non venga mai ratificato – il controllo delle sementi rischia di essere blindato a partire dall’Italia e su due fronti ben distinti.

Alla #Camera, attraverso il tentativo contenuto nella proposta legge #CannabisLegale di imporre un regime di monopolio anche sui semi e non solo sulla produzione e sulla vendita di infiorescenze e derivati (vedi: bit.ly/comunicato-3-marzo-2016).

Al #Senato, attraverso la proposta del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf) di rendere già illegale la compravendita di semi NON certificati, inserendo un nuovo illecito amministrativo nel DDL contenente le nuove “DISPOSIZIONI PER LA PROMOZIONE DELLA COLTIVAZIONE E DELLA FILIERA AGROINDUSTRIALE DELLA CANAPA”, approvato la scorsa estate alla Camera ed ora in fase di discussione finale per l’approvazione definitiva (vedi: bit.ly/indipendenza-semi).

***

L’appello, i materiali, le informazioni sulla manifestazione #StopTTIP 7 Maggio 2016:
https://stop-ttip-italia.net/7-maggio

Il crowdfunding per sostenere la campagna #StopTTIP Italia:
https://stop-ttip-italia.net/2016/04/19/nottip-7m-parte-la-raccolta-fondi

 

 …

13009765_730739773735914_403416229_o

 https://www.facebook.com/events/210527539325746/

BENEFIT 4 LAB57 WEDDING PARTY

L’evento sarà un Benefit per sostenere le attività del Lab57 – Laboratorio Antiproibizionista Bologna.

Questa serata sarà il coronamento di un giorno speciale per i nostri amici Nico&Cristina! Per festeggiare il loro matrimonio vi proponiamo una serata 100% DRUM&BASS.
In consolle lo sposo, gli amici e i testimoni di nozze!

LINE UP
► WORK IP aka Niko Neuro
https://www.facebook.com/Work-IP-1428619330779291/?fref=ts
https://soundcloud.com/workip

► BEAT KOUPLE – Ingrid & Monzo
https://www.facebook.com/Beat-Kouple-100237682496/?fref=ts
https://soundcloud.com/beatkouple

► DJ FERRO – Underground Area
https://www.facebook.com/DJ-FERRO-Underground-Area-270136509033/?fref=ts
https://soundcloud.com/djferro_dnb

► ALEX:IGNO – Underground Area
https://www.facebook.com/Alexigno-254497181275252/?fref=ts

► NITRO – Underground Area
https://www.facebook.com/NITRO-Underground-Area-195964577174079/?fref=ts
https://soundcloud.com/giakkyo

► ANTISTATIC – Bassyard
https://www.facebook.com/Antistatic-Underground-area-Innercity-jungle-Bassyard-267147258409/?fref=ts

► SISTER F – Bassyard
https://www.facebook.com/sisterf.icj/?fref=ts
https://soundcloud.com/sister-f

► NOLOG – Subtek
https://www.facebook.com/NologSubTek/?fref=ts
https://soundcloud.com/nolog

>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente con la postazione chill-out , info point SOStanze, Primo Soccorso, etc…!!!! <<<<<

c.s.a. Capolinea
Via Volta, 9 Faenza (RA)

ONLY GOOD VIBES!!!

 

13116474_928592777258921_1705596295092543136_o
Sabato 14 maggio dalle ore 15:00

Cascina Autogestita Torchiera Senzacqua

20156 Milano
Dopo l’ottima riuscita della prima edizione tenutasi nel favoloso contesto del C.S.O.A. IL MOLINO a Lugano eccoci qui con il Secondo Happening per cercare di mettere a fuoco il “Media-Evo” della comunicazione sociale e la progressiva perdita del senso di una realtà sempre piu’ osservata manipolata e filtrata da dispositivi digitali, gli stessi dispositivi che molto spesso vengono mal interpretati e diventano barriere insormontabili che bloccano la crescita del individuo verso la conoscenza e lo rinchiudono in ruoli prestabiliti all’interno della società.
Attraverso diverse attività cercheremo di dare il nostro punto di vista in merito.
_____________________________________________________

ATTIVITA’:

*LIVE PAINTING
*AUTOPRODUZIONI
*GIOCOLERIA
*VEGAN FOOD
*WORKSHOPS
*INSTALLAZIONI
*CHILLOUT ZONE
*CONCERTI
*DJ & LIVE SET
_____________________________________________________

PROGRAMMA:

h 15
*Live painting con DISEGNI MATTI , DILDO SOCIETY , TEO OX
https://www.flickr.com/photos/disegnimatti
www.dildosociety.net
*DJ Set Hip Hop da confermare
*Bancarelle d’autoproduzioni

h 18
*Workshop sulla sicurezza digitale a cura di TRACCIABILI
https://tracciabi.li/

h 19
*Pizza e cena popolare vegan

h 21:30
CONCERTI con

*DUDE STALKER
https://soundcloud.com/dudestalker
*MECHANICS FOR DREAMERS
https://www.facebook.com/MechanicsForDreamersPagina/info/?tab=page_info
http://www.tana-creatures.it/
Spettacolo di macchine elettro-acustiche.
Le macchine “meravigliose”, installazioni sonore meccaniche è un percorso di costruzione di macchine meccanico-analogiche che producono suoni e risvegliano la “meraviglia”.
Le macchine nascono dal riutilizzo creativo di materiali di riciclo e scarto industriale.
Da questo laboratorio sono nate le macchine musicali de L’Océan e de l’Esperimento Pirofonia.
Fino ad oggi sono state ideate, progettate e costruite macchine che funzionano e producono suoni attraverso l’acqua, l’aria, il fuoco; esse sono i principali strumenti utilizzati nella performance assieme a un basso+effetti+mixer audio.
Suoni rumori melodie nascono dal vulcano primordiale come dal mondo industriale.
Una performance, un live, un’installazione. Una vera fucina di suoni e visioni steampunk fatte realtà, la performance oltre che sonora è fortemente visiva e di grande impatto scenico.

h 00:00
BREAK/ELECTRO/TEKNO LIVE AND DJ SET

*GROOVE ADDICTION – ELEKTROPUMP LIVESET
https://soundcloud.com/groove-addiction-1
*ORGONAUTH Pyramid-head/Brutal toys records LIVESET
https://soundcloud.com/orgonauth
*SABOTAZ CREW LIVESET
https://sabotaz.tracciabi.li/
*BRO VS MINE Rms/Otakon DJSET
https://soundcloud.com/mine83hn
_____________________________________________________

Sound System powered by SABOTAZ CREW
Laser & Lights Show by CAPPO
Visual Arts by PYRAMID HEAD

Chillout Zone & Info S.O.S.tanze by L.A.B.57

>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente con la postazione chill-out , info point SOStanze, Primo Soccorso, etc…!!!! <<<<<

_____________________________________________________

GOOD VIBEZ ARE WELCOME!!!
_____________________________________________________

 A breve sarà comunicato il costo e le modalità d’ingresso.
Flyer and info coming soon!

12976848_899745880124184_4244845575293963636_o

https://www.facebook.com/events/1024506987630418
http://osservatorioantipro.org/
https://www.facebook.com/groups/46057944532/

STAI TUNED!!!

 

CANAPISA STREETPARADE – 16ma edizione

Manifestazione nazionale antiproibizionista,antipsichiatrica, ambientalista ed ecologista

Partenza h 17:00 in Piazza San Antonio a Pisa.
Presto tutte le info su questo evento

Per una maggiore consapevolezza

Il proibizionismo planetario ha ormai compiuto 51 anni, tanti sono gli anni passati dalla prima Convenzione ONU del 1965 sugli stupefacenti voluta dagli USA con l’obiettivo dichiarato di reprimerne il traffico e la diffusione nel mondo, ma con il risultato evidente di aver contribuito all’espansione del primo, facendo schizzare alle stelle il valore di mercato della merce droga, e aver favorito la seconda, rendendola clandestina e creando dal nulla l’annichilente mito della droga come scelta di ribellione al sistema.

L’azione e la propaganda proibizionista hanno così sortito l’effetto contrario, acuendo e non superando le problematiche che si proponeva di risolvere.

Oggi, proprio dalla patria stessa di questo dispositivo di governo, tutto l’apparato proibizionista viene messo in discussione! Negli USA infatti sono già 17 gli stati che hanno messo mano alle legislazioni sugli stupefacenti e hanno dato vita a diversi gradi e livelli di legalizzazione della cannabis.

Alcuni Paesi sudamericani propongono i loro modelli di legalizzazione contestando e richiedendo apertamente la modifica, o addirittura lo stralcio, delle Convenzioni ONU sulle droghe.

Il rapporto stesso della Commissione ONU preposta alla valutazione delle politiche antidroga mondiali ha messo in discussione il paradigma repressivo sulle droghe e apre le porte ai discorsi sulla legalizzazione, ispirati ai dettami dell’approccio propri della cosiddetta “Riduzione Del Danno”.

In Italia invece il dibattito sulla legalizzazione sembra congelato, è del tutto assente o lo troviamo nei punti secondari delle agende politiche dei partiti e dei movimenti, non se ne parla apertamente e pubblicamente, la questione è quasi tabù. Anche se, in alcune regioni e negli ambienti degli addetti al lavoro degli operatori di strada c’è molta effervescenza sperimentale.

Dopo mezzo secolo di narcotraffico globale, con tutto il suo portato di lacrime e sangue e fiumi di denaro, che come un’alluvione devastante ha provocato e sta provocando disastri umani, sociali e ambientali, i discorsi attorno alla legalizzazione si stanno concretizzando.

Purtroppo in Italia come in Russia, alcune forze politiche, che fanno della retorica della “Guerra alla Droga” un cavallo di battaglia elettorale centrale, e le organizzazioni dedite al narcotraffico, che hanno accumulato enormi profitti con il mercato nero delle sostanze illecite, rappresentano i principali ostacoli alla legalizzazione e all’affermarsi di politiche ragionevoli sull’argomento.

Più di 50 anni di proibizionismo hanno creato molta ignoranza e falsi miti, paure e cattiveria, hanno distrutto relazioni, deflagrato il tessuto sociale scatenando piccole e grandi guerre. Gli effetti più nefasti e sottili di tali politiche sono l’odio e la paura che rendono quasi impossibile la costituzione e alla diffusione di un pensiero critico e consapevole sul fenomeno droghe e della convivenza delle diversità umane, anzi favoriscono un specie di razzismo contro chi è etichettato come drogato e ne favorisce l’apartheid, con tutto il suo portato di discriminazioni e di mostrificazione delle persone incasellate in schemi e categorie predefinite per la loro provenienza etnica, religiosa o che fanno particolari scelte di stile di vita.

Questa naturalmente è una “Visione del Mondo”, una possibilità, non la sola ed inevitabile realtà che bisogna accettare necessariamente. Purtroppo questa visione spesso negata, alla quale non si da alcun credito o possibilità di espressione, viene così paradossalmente rafforzata.

Quindi è fondamentale per un cambiamento dell’attuale paradigma personale e collettivo sugli stupefacenti, che qui si auspica, partire proprio dal l’accettazione e dal riconoscimento anche di questa “Visione del mondo” come presupposto per il suo superamento.

Questa Visione, in maniera clandestina, viene presa in considerazione e viene sperimentata, valutata, socializzata e verificata ogni giorni, da migliaia di persone nel mondo. Lentamente sta prendendo piede un’ altro paradigma sociale che si diffonde tra quei soggetti e in quegli ambienti e movimenti sinceramente interessati e disinteressatamente sensibili a questioni ambientali, economiche e spirituali.

La “Carta dei Diritti delle Persone che Usano Sostanze” del 2014, alla stesura della quale lo stesso Osservatorio Antipro Canapisa ha lavorato, rappresenta un chiaro esempio per comprendere cosa si muove lontano dalle luci della ribalta mediatica mainstrem.

La situazione appare scottante e pericolosa, ma allo stesso temo viva ed entusiasmante, intorno a questa vicenda si definiscono importanti equilibri di potere personale e collettivo che coinvolgono e riguardano tutti, più o meno direttamente.

Viviamo sulla stessa barca ed è vitale che la rotta non sia quella del proibizionismo che con le sue politiche repressive di concreto ha provocato principalmente militarizzazione, disastri e degenerazione di varia natura, in primis quella di aver rafforzato organizzazioni sociali spietate e senza scrupoli che per mezzo del riciclaggio del denaro sporco hanno potuto investire enormi risorse per il controllo dell’intero sistema economico nel quale ci ritroviamo coinvolti.

“Quando l’Ultimo albero sarà abbattuto, l’ultimo fiume avvelenato, l’ultimo pesce catturato, soltanto allora ci accorgeremo che i soldi non si possono mangiare”
Antica profezia Cree degli Indiani Lakota

Iniziamo ad essere protagonisti della nostra vita nel rispetto degli altri e di noi stessi e della nostra e dell’altrui essenza

Per essere liberi da ogni dipendenza imposta e
non essere strumento inconsapevole di nessuno!

Senza una cultura critica e consapevole della storia delle droghe e del loro uso rituale, si prospetta un futuro non chiaro.

Canapisa vuole essere una luce che renda più chiara la strada da percorrere nel presente e nel futuro.

Canapisa 2016
Sabato 28 maggio PISA

Manifestazione nazionale antiproibizionista,antipsichiatrica, ambientalista ed ecologista

 

 …

cropped-bannerNettunomanifestoDefinitivo

https://ciemmona.noblogs.org/

Il Lab57 sostiene da sempre la Critical Mass contro lo strapotere delle auto e dei petrolieri!!!!

Il 27-28-29 maggio 2016, a Bologna:

Ciemmona 2016 – Critical Mass Interplanetaria.
Per tutte e tutti, senza tatto.
Ciclisti critici, punk, pericolosissimi estremisti vegani e meccanici resistenti vi invitano a Bologna, per pedalarne i portici, conoscere i tanti spazi autogestiti, godere del movimento a spinta umana più orsacchiotto che c’è e forse per stremarvi con improvvise salite ai famosi colli bolognesi, da tempo lussuosamente gentrificati.

Che nascano centomila Critical Mass Interplanetarie, a Roma come a Parigi, Milano, Bruxelles, Madrid o Bari e financo ad Aosta.
E, in linea con l’assenza di linea, nessuna potrà disconoscere l’orizzontalità di questo percorso, lanciato ad alta velocità (quella buona) verso la costruzione della
CIEMMONA INTERPLANETARIA 2016, a Bologna.

Un percorso costellato di numerosissime assemblee, fondato sull’autogestione e sulla partecipazione di tutte e tutti, vissuto dal basso e condiviso con la maggior parte delle realtà
cicloattiviste italiane.
R-Esisteranno due, tre, centomila Ciemmone?
Non ci spaventa, non ci preoccupa, non ci riguarda (non avendo padroni).
Rivendichiamo la Ciemmona nomadica, Interplanetaria, e per quest’anno, bolognese.
Comunque sarà, forti della figura del Nettuno (e del sindaco Bruce WilLee) da Bologna c’è chi dice: “siate come la fucking acqua”. Prendete la forma della strada dove scorrete.
Di più:
PRENDETEVI LE STRADE IN OGNI CITTA’ in cui riuscirete ad essere massa critica!
Perchè ciò che è nato per diffondersi altro non può fare se non assediare i molti luoghi della quotidiana follia.
Dove la schiavitù di un traffico alimentato da armi di distruzione di massa tradisce l’esistenza di un più letale sistema plasmato dall’irrazionalità capitalistica, lì la (massa) critica ha ragioni da far scorrere.

Contro fascismi, razzismi, specismi e vere dipendenze da falsi “social network”, pedaliamo, mangiamo, festeggiamo e cospiriamo insieme.
Nelle città non andremo solamente in bici, a celebrare la rivoluzione che vogliamo ogni giorno; guarderemo, ancora una volta, a tutti i luoghi in cui il dominio assassino agita guerre per il
petrolio; riserva prigionia per le vere masse critiche dei nostri tempi, quelle dei migranti, di chi fugge a fame e bombardamenti, degli esclusi dalla crescente voracità di una crisi permanente che insiste a sequestrare ricchezza concentrandola per pochi tecnocrati; al ricatto di una macchina politica interessata alla sola riproduzione del potere ed al controllo di vite assoggettate da un “login” all’occhio di NSAuron.
Riprendete il vostro coraggio!

Critici, muovete contro lo stato di cose presente. “Nè dio nè capo nè motore” è solo l’inizio.
Il resto è il lavoro comunardo di chi si sporca le mani, ripara il proprio mezzo, ravviva in ogni momento l’Autonomia delle pratiche, la Sovversione Poetica delle strade & le possibilità della Cospirazione Comune in difesa della Terra.
Anno domini 1312
Bologna
Alcunx pedalanti

 

 million1
16A Edizione Million Marijuana March Italia
#ROMA, STIAMO ARRIVANDO!!!

Contro ogni forma di monopolio ed oligopolio,per riconsegnare la #coltivazione della #cannabis al genere umano, come sempre in difesa dei diritti di tutte e di tutti e non degli interessi della finanza e della propaganda partitocratica!

***

Million Marijuana March (ITALIA) è parte di un NETWORK MONDIALE che comunica e si confronta attraverso una storica mailing list interna e dove tutte le organizzazioni dei vari Paesi, fermo restando l’importanza di rivendicare i TRE PUNTI GLOBALMENTE CONDIVISI, hanno la propria autonomia locale nel decidere data e modalità della mobilitazione, anche in base ai diversi contesti di contrasto alle normative proibizioniste che cambiano da Paese a Paese.

Tuttavia, così come il #proibizionismo della cannabis è divenuto in brevissimo tempo un fenomeno di portata globale, introdotto nel 1937 in America e subito dopo esportato nel resto del mondo, tutti noi stiamo ora assistendo (chi prima, chi dopo) al tentativo altrettanto globalizzato e sempre spinto da enormi interessi economici di sostituirlo con ricchi regimi di #monopolio ed #oligopolio.

La storica sezione in #California, con il proprio centro a Los Angeles, è stata la prima ad opporsi a questo tentativo, riuscendo, grazie al proprio attivismo consapevole ed al supporto di altre realtà locali, a far bocciare la famosa “PROPOSITION 19”, ovvero il referendum che avrebbe consegnato il controllo della produzione di cannabis nelle mani di pochi concessionari oligopolisti. Poiché furono i primi a prendere posizione, per giunta contro un referendum che la propaganda spacciava come “legalizzazione”, dovettero anche spiegarlo ai comitati degli altri Paesi. Tuttavia, se oggi possono coltivare, è proprio grazie al risultato che riuscirono ad ottenere allora.

Successivamente, si sono verificati anche altri casi simili, come in #Canada, con la resistenza per via legale ai disastri causati dal monopolio sulla cannabis “terapeutica”, oppure in #Ohio, dove pochi mesi fa, grazie alla campagna “No Oligopolio” sostenuta dagli attivisti MMM ed altre realtà locali, i cittadini hanno avuto l’opportunità di partecipare al referendum di fine 2015 con adeguata consapevolezza, scegliendo così di bocciare la “ISSUE 3” (vedi: https://goo.gl/mzsYL5), perché avrebbe consegnato la cannabis nelle mani di 10 oligopolisti ed approvare la “ISSUE 2” che, al contrario, vieta la formazione di monopoli ed oligopoli in tutto lo stato dell’Ohio (vedi: https://goo.gl/FFUCql).

Ebbene, noi stiamo seguendo esattamente lo stesso percorso qui in #Italia e non c’è nemmeno bisogno di spiegarlo, considerati i precedenti. Non a caso, la scorsa edizione di #MMM è stata intitolata #CannabisBeneComune e quella precedente #Umanopolio, inteso come il monopolio all’umanità intera, ossia nessun monopolio.

Del resto, l’intero network mondiale ha oramai capito (e fin troppo bene) come quegli #interessi che finora ci hanno sottratto la pianta con lo strumento del proibizionismo, per garantire enormi #profitti ai soliti noti, siano esattamente gli stessi che oggi – e sempre per salvaguardare il profitto di pochi a discapito dei diritti di tutte e tutti – tentano di spacciare per “LEGALIZZAZIONE” l’ulteriore MONOPOLIZZAZIONE DELLA CANNABIS, al fine di poter continuare a negarci l’accesso alla sua coltivazione e, contemporaneamente, essere finalmente legittimati a venderci legalmente i prodotti derivati da questa pianta.

Per questa ragione, le organizzazioni di M.M.M. dei vari Paesi, pur senza mai smettere di rivendicare i tre punti globalmente condivisi, non possono certamente fare a meno di contestualizzare le proprie iniziative in base agli andamenti della politica interna, rapportandosi innanzitutto con la propria rete di attivisti nazionale. Nel nostro caso, essa è costituita da svariate realtà di base, ben radicate e diffuse territorialmente, che decidono e si coordinano attraverso le proprie Assemblee di Gestione. In questo modo, tutte le #criticità e le #proposte più significative vengono poi riportate nelle Assemblee nazionali, dove le realtà territoriali partecipano con i propri rappresentanti e vengono stabiliti #obiettivi di avanzamento comune, orizzontalmente condivisi.

Nel nostro Paese, non c’è un centro, né una periferia, ma un sistema reticolare, poggiato sugli snodi delle isole liberate che praticano autogestione ed autorganizzazione.

Fin dalla sua nascita, Million Marijuana March (ITALIA) fa parte di quel movimento di base antiproibizionista conosciuto con il nome di #MDMA (Movimento Di Massa Antiproibizionista), la cui naturale continuazione, a partire dal 2012, è oggi rappresentata dalla Rete Italiana #FineDelMondoProibizionista. Insieme alle molte altre realtà che ne fanno parte, abbiamo recentemente partecipato alla stesura di un DOCUMENTO CONDIVISO (vedi:http://goo.gl/Fo5N5b) che ora siamo tutte/i intenzionati a far valere, contro il subdolo tentativo di stabilire in Italia un regime di monopolio sulla cannabis, mascherato da “legalizzazione” e contenuto nella Proposta di Legge depositata alcuni mesi fa in Parlamento dal cosiddetto Intergruppo Cannabis legale.

DOMENICA 10 APRILE è in programma la prossima ASSEMBLEA NAZIONALE ed uno dei principali punti all’ordine del giorno sarà proprio quello di stabilire come e quando lanciare le future mobilitazioni e modalità della campagna informativa contro questa ennesima beffa.

Per questo motivo, poiché noi NON intendiamo la M.M.M. come una sterile ricorrenza, ma, al contrario, continuiamo ad identificarla come un momento molto importante per attirare l’attenzione sul tema antiproibizionista, declinato in base alla nostra visione del fenomeno e caratterizzato da specifiche rivendicazioni, ancora non abbiamo diffuso la data dell’edizione 2016, la sedicesima in Italia. Abbiamo cioè ritenuto più opportuno e giusto attendere l’Assemblea nazionale, in modo da definire insieme al resto del movimento una linea comune di mobilitazioni, finalizzate a raggiungere il loro apice con una grande manifestazione quando la proposta di legge dell’intergruppo cannabis legale entrerà nel vivo dei lavori parlamentari.

Non a caso, negli ultimi paragrafi del documento condiviso da tutto il movimento si legge quanto segue:

«… DISPOSTI COME SEMPRE A SCENDERE IN PIAZZA, ANCHE CONTRO QUESTA PROPOSTA DI LEGGE, QUALORA LE NOSTRE ISTANZE NON DOVESSERO ESSERE ACCOLTE, ESORTIAMO COLORO DAVVERO INTERESSATI AD UNA RIFORMA NORMATIVA DEGNA DI QUESTO NOME A RICONOSCERE INNANZITUTTO LA PIENA LICEITÀ DELLA COLTIVAZIONE INDIVIDUALE DI CANNABIS …».

Pertanto, ringraziando di cuore tutt* coloro che ci stanno scrivendo per chiedere maggiori informazioni sullo svolgimento della prossima MMM, vi comunichiamo che l’attesa sta per concludersi, dato che, A BREVE, non appena avremo deciso modalità, date e luoghi, diffonderemo informazioni più precise attraverso tutti i siti web e le pagine della nostra Rete, tra cui www.millionmarijuanamarch.info e questa, che è la pagina ufficiale d MMM (Italia).

Leggi e Condividi il Comunicato:

Comunicato: Cannabis “legale”? …Ma a quale prezzo?!!

13055797_216266308753201_7557143547613795525_o
info >>> https://www.facebook.com/events/397690857022015/

*LA LOCATION VERRA’ COMUNICATA SABATO IN GIORNATA!!!!*

TAZ a supporto della campagna Scateniamoli nata a sostegno degli arrestati per i fatti del I maggio No Expo 2015 e contro l’assurdità del reato di devastazione e saccheggio…
Il che significa che tutto il ricavato (ingresso e bar) verrà utilizzato per le spese legali e di mantenimento degli arrestati; le date delle udienze sono 5 maggio e 9 giugno.

*Chi sta lavorando all’organizzazione dell’evento (i collettivi e le crew che partecipano, i giocolieri, i performer etc etc….) collabora gratutitamente.*

******************************************************************************************

::::::::::::::::::::::::::::::::::::: SPECIAL GUESTS :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

►►► CRYSTAL DISTORTION (SP23)
[https://soundcloud.com/lab51rat // https://www.facebook.com/crystaldistortion23]

►►► ASPHALT PIRATES (FREEBOOTER REC)
[https://soundcloud.com/asphaltpirates // https://www.facebook.com/Asphalt-Pirates-331802493636181]

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: & DJs FROM :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

►►► RMS (https://soundcloud.com/rmsriot)

►►► HULABULAH (https://www.facebook.com/Hulabulah-318009864926452)

►►► REVOLT99 (https://soundcloud.com/revolt99)

►►► ANIMATEK (https://www.mixcloud.com/dojog/)

►►► SHOCKRAVER (https://www.facebook.com/shockraver23)

►►► ELEKTRORGANIZM (https://www.facebook.com/Elektrorganizm-Orkestra-344156935789319)

►►► FREAKY BANGERZ (https://soundcloud.com/akira_tekila/extrat-mix-electrofunk)

►►► C.I.M.A. (http://cimasound.blogspot.it/)

►►► REVOLUTION BEAT

►►► LABOTEK

►►► A.T.O.M.

►►► MEGATRON

******************************************************************************************

☠☠☠☠☠☠☠☠ VIDEOMAPPING

☠☠☠☠☠☠☠☠ JUGGLING

☠☠☠☠☠☠☠☠ FIRE SHOW


CHILL OUT AREA // DRUG INFO POINT // PRIMO SOCCORSO by LAB57 ( http://lab57.indivia.net/ )

******************************************************************************************

>>>>>>> Dopo la TAZ, carro SCATENIAMOLI on the street! <<<<<<<

******************* SCATENIAMOCI X SCATENARLI! ********************

 

 

 …

13062106_10209290600562861_3706874177971438258_n
https://www.facebook.com/events/262914967377830/

Sabato 30 aprile alle ore 23:00

Lazzaretto Autogestito

Via Fiorini, 12, 40138 Bologna

30.04.2016 Out of Control PsyFamily IS PROUDLY PRESENTS:

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
►ॐ Freakz Back in Da Squat ॐ◄ – OUT OF CONTROL PSYFAMILY IS BACK IN BOLOTOWN
Benefit Goa PsyTrance Party for Lazzaretto Autogestito
▻ ॐ 100% GOA PSYTRANCE: DARK PSY / HITECH / FULL ON / PROGRESSIVE ॐ ◅
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
★ LAZZARETTO AUTOGESTITO ★
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

▄█ PSYCHEDELIC STAGE – LINE UP █▄

✖ FEAR AND LOATHING (Zeno vs. Fe-Tish) ✖ (HiTech Dark PsyTrance / OUT OF CONTROL)
https://soundcloud.com/fedestermieri
https://www.facebook.com/pages/Fe-Tish/636045089765435?fref=ts
https://soundcloud.com/zenoart

✖ FE – TISH ✖ (Dark PsyTrance – Twilight – HiTech / OUT OF CONTROL)
https://soundcloud.com/fedestermieri
https://www.facebook.com/pages/Fe-Tish/636045089765435?fref=ts

✖ KITANO vs. SOFIA ✖ (Full On – Progressive PsyTrance / OUT OF CONTROL)
https://soundcloud.com/kitano-vinayaka

✖ FOREST HARMONY vs. VENOM-T ✖ (Twilight – Forest PsyTrance / OUT OF CONTROL)

✖ SAEROS ✖ (Forest Dark PsyTrance / PSIKOPATIK TRIBE)
https://soundcloud.com/saeros-aka-rubbio

opening act:
✖ EX DIRECTORY ✖ LIVE SET with BASS (Ambient – Drone – Glitch / JONIC NOISE)
https://soundcloud.com/jonic-noise

…CLOSED LINE UP… NO BOOKING REQUEST PLEASE
————————–———–
(:…◁◄✿♡♫ ♬♪♫ ♬♪♩♡✿►▷…:)

ॐ ONLY FOR POSITIVE PEOPLE ॐ

I PRINCIPALI VALORI DELLA PSY-CULTURE:
***Rispetto reciproco***
***Non Violenza***
***Umiltà***
***Dare senza aspettarsi contropartite***
***Tolleranza per chi ha gusti o valori diversi dai tuoi***
***Antirazzismo / Antifascismo***

TRANCE BECAUSE FOR DANCE, NOT BECAUSE FOR DRUGS!

(:…◁◄✿♡♫ ♬♪♫ TRANCE DANCE IS ACTIVE MEDITATION ♬♪♩♡✿►▷…:)

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
✖✖LOW COST PARTY✖✖✖✖

ENTRY: FREE ENTRY PRIMA DI MEZZANOTTE // 5 EURO DOPO MEZZANOTTE

►►►NO TESSERE

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

▉▉▉▉▉▉◤┳◥▉▉▉▉▉▉
▉▉▉▉▉◤┳┻┳◥▉▉▉▉▉
▉▉▉▉◤┳┻┳┻┳◥▉▉▉▉
▉▉▉◤┳━┳━┳━┳◥▉▉▉
▉▉◤┳┃┈╰━╯┈┃┳◥▉▉
▉◤┳┻╰━━━━━╯┻┳◥▉
◤┳┻┳┻┳┻┳┻┳┻┳┻┳◥

▄█ P A R T Y – A R E A █▄

► 1 BIG INDOOR STAGE

► CHILL OUT & RELAX AREA // DRUG INFO POINT // PRIMO SOCCORSO by LAB57

► VISUAL MAPPING BY BRAINFROG

► BIG SOUNDSYSTEM

► PSYCHEDELIC UV DECO & ART BY OUT OF CONTROL: https://www.facebook.com/outofcontrolpartydeco?fref=ts

► GROW SHOP by DEEP ROOTS

▄█ I N F O – L I N E █▄

► Facebook: Out Of Control PsyFamily
► 3404999138 // 3484604363

▄█ L O C A T I O N █▄

►►► Lazzaretto Autogestito – Via Fiorini 12 Bologna

C O M E A R R I V A R E :
► TAXI LOW COST(se siete a piedi da centro o stazione sicuro è la soluzione migliore)
– 3270639459 COBRA (navette anche da 5-7-9 posti)
– 342 121 5422 NAVETTE ZERO STRESS

► BUS
Da Stazione centrale 3 soluzioni:
– BUS 21 SAN SISTO da Stazione Centrale prendere bus n21 SAN SISTO scendere dopo 20 fermate a CARNACINI e proseguire per 2 km a piedi verso via Pietro Fiorini 12
– BUS 20 da Stazione Centrale dirigersi a piedi verso fermata MILLE (600 mt) e prendere il 20 PILASTRO scendere dopo 14 fermate a DELEDDA e proseguire per 1,9 km verso via Pietro Fiorini 12
– BUS 14 Stazione Centrale dirigersi a piedi verso fermata MILLE (600 mt) e prendere il 14 PILASTRO e scendere dopo 22 fermate a SIGHINOLFI e proseguire per 1.9 km a piedi verso via Pietro Fiorini 12

DAL CENTRO DI BOLOGNA CONVIENE
– BUS 20 PILASTRO da via IRNERIO scendere a DELEDDA e proseguire 1,9 km a piedi verso via Pietro Fiorini 12

► AUTO (dal centro di bologna)

– Prendi Via San Donato, prosegui per Via del Pilastro che poi diventa Via Pioppe, svolta a destra per Via Giovan Battista Martinetti, continua per Via Francesco Fantoni, svolta a destra per Via Crocione, poi svolta a destra per Via Pietro Fiorini. Il Lazzaretto è sulla destra.

OPPURE

– Dal CAAB/centro commerciale Meraville (Decathlon) prosegui in direzione Santa Caterina di Quarto (verso Granarolo), alla rotonda prendi la seconda uscita per Via Santa Caterina di Quarto. Il Lazzaretto è sulla sinistra.

 

soun system_flyer_web

>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente con la postazione chill-out , info point SOStanze, Primo Soccorso, etc…!!!! <<<<<

>>>> se vuoi ricevere i numeri delle info-linezzz (solo poche ore prima dell’evento), devi essere già iscritto alla Newsletter,
iscriviti a questo link…. <<<<

>> NO SPAM ON FACEBOOK & OTHERS SOCIAL NETWORKS !!! <<<

 …

Million Marijuana March

loca_andina_-_3210

Fine del Mondo Proibizionista

Cerca