10929224_10206053240559861_3321813404138235214_n>>>> Per Info vai qui…..

10421280_845220058874944_7836009509867321837_n>>>>>> Vai qui X per info e aggiornamenti
>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente con la postazione chill-out , info point e test rapido sostanze !!!! <<<<<

Supermanaintsavingshit_zps642c2f82-770x519pillentabelsite.ashxRilanciamo l’allerta che abbiamo diffuso il 5 gennaio Allarme Ecstasy sovradosata e adulterata con PMMA in Europa con le immagini e le analisi dettagliate di queste pillole “killer” SUPERMAN dal sito olandese http://www.drugs-test.nl/.

Inoltre non ci stanchiamo di ribadire che in questi casi uno strumento come Il Test Rapido delle sostanze potrebbe essere di grande utilità, in quanto tramite tre test incrociati con Marquis, Mecke e Mandelin , è possibile individuare  PMMA e PMA , anche se è possibile che la presenza contemporanea di MDMA e PMMA o PMA possa confondere i risultati, ma senza dubbio queste pillole “killer” con altissimo contenuto di PMMA senza MDMA, sarebbero state facilmente individuate come pericolose, salvando così diverse vite, come conferma Stefanie Jones in un articolo scritto una settimana dopo la nostra allerta dal sito del progetto statunitense Dance Safe, pionieri nel campo della riduzione dei rischi e dei test delle sostanze sin dal 1998
>>> Vai all’ articolo: “We Could Have Prevented Those PMMA Deaths in the UK with Drug Checking”

Per finire riportiamo l’articolo “Diffusione della droga PMA. Come evitare che le stragi continuino”  dal sito di Aduc-Droghe che ringraziamo:

La sostanza illegale PMA, venduta sotto forma di pastiglie con il logo di Superman, continua a fare vittime in Gran Bretagna, dice un rapporto del The Daily Telegraph. Durante le feste di fine anno, quattro uomini sono morti a Ipswich (regione di Suffolk, Inghilterra) e Telford (Shropshire) dopo aver consumato questa droga considerata come una variante dell’ecstasy.

La PMA Superman piu’ pericolosa dell’ecstasy
La polizia di Ipswich ha trovato 400 di queste pastiglie nascoste in un luogo pu8bblico nel centro della citta’. Questo e’ servito per confrontarle con le 120.000 pillole di questa stessa droga trovate dalla polizia a Dublino nello scorso dicembre. “Le pillole, che avevano il medesimo logo di Superman, venivano dal Belgio ed avevano un valore complessivo di 1,2 milione di euro”, dice il quotidiano Tre Irish Times. In altri Paesi come Norvegia e Olanda si lamentano lo stesso delle vittime.
Il quotidiano The Guardian spiega che l’analisi di queste pasticche mostra una forte concentrazione di PMA, componente piu’ pericoloso rispetto alla MDMA -sostanza attiva dell’ecstasy.
Una politica repressiva illogica
Il giornale apre le proprie colonne al dr David Nutt ( a questo link l’articolo originale), che ritiene come l’emergenza della PMA e’ causata grazie alla “nostra politica repressiva e illogica di lotta contro le droghe”. Secondo il dr Nutt, che nel 2010 non era stato accettato al posto di consigliere del Governo in materia di droghe poiche’ aveva criticato la politica del governo stesso contro la cannabis, le morti legate al consumo di PMA “mostrano come il divieto di una droga -nel nostro caso la MDMA- porta allo sviluppo di una droga alternativa (la PMA) che provoca danni ancora piu’ consistenti”.
Nutt spiega come, in seguito al ritrovamento di 50 tonnellate di safrole (ingrediente di base della MDMA) in Thailandia nel 2010, i fabbricanti di ecstasy si erano rivolti verso altri ingredienti che sono serviti ad elaborare la PMA, molto piu’ pericolosa della MDMA.
Rendere pubblica la composizione delle droghe sequestrate
Secondo il dr Nutt, esistono “diverse soluzioni la cui efficacia e’ comprovata” per far diminuire il tasso di mortalita’ legato alla PMA. Prima di tutto “si potrebbero rendere noti i luoghi dove i consumatori possono testare le pastiglie acquistate senza il pericolo di essere perseguiti legalmente” E’ una pratica “largamente diffusa in Olanda”. In secondo luogo, si potrebbero “fornire, con l’intermediazione delle farmacie, delle dosi non pericolose (per esempio 80 mg al giorno) ai consumatori preferibilmente registrati in appositi elenchi. Si tratta certamente di un approccio piu’ radicale”.
Comunque, egli insiste sull’importanza della sensibilizzazione pubblica. Per questo, occorre “accelerare i test sulle pastiglie sequestrate e pubblicare la loro composizione e i loro effetti di base su Internet, in modo che tutti i consumatori possano conoscere la composizione potenziale di cio’ che hanno acquistato”.

(da un articolo del quotidiano Courrier International -gruppo Le Monde- pubblicato il 06/01/2015)

Il Lab57 utilizza il Il Test Rapido delle sostanze dal lontano 1998 e resta a disposizione per formazioni e test gratuiti.

 

Benefit LAB57 INFO
c.s.a. Kavarna & SabotaZ Crew presentano:

Benefit Party L.A.B.57 – Alchemica
______________________________________
Ore 21 – Incontro con i ragazzi del L.A.B.57
TRA REPRESSIONE E ANTIPROIBIZIONISMOOre 23 – Elektro/Break/Acid/Tekno DJ & Live Set by
Cozmik – SCS Crew (DJ Set)
Ti Noz – SCS Crew (DJ Set)
Batz – SCS Crew (DJ Set)
Fre & Dav – DoggoD (Live Set)
Ale VS aZ – SabotaZ Crew (Live Set)
>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente con la postazione chill-out , info point e test rapido sostanze!!!
______________________________________NO NAZI/FASCI – NO SBIRRI – NO INFAMI

10906241_1558857251027639_4645749073541425984_n10922495_1558857654360932_1349726894204574731_nAGGIORNAMENTI DA FACEBOOK
https://www.facebook.com/kag.pisogne
FIRMA LA PETIZIONE!
https://www.change.org/p/palazzo-della-cultura-di-breno-vog…

libreria modo17 gennaio-web

BOLOGNA SABATO 17 GENNAIO

c/o Libreria MODO INFOSHOP
via Mascarella 24 b

alle ore 18
presentazione di

“ELETTROSHOCK”
La storia delle terapie elettroconvulsive e i racconti di chi le ha vissute.”
a cura del Collettivo Antipsichiatrico Antonin Artaud
Edizioni Sensibili Alle Foglie.

per info:
antipsichiatriapisa@inventati.org
www.artaudpisa.noblogs.org

—————————–
Cogliamo l’occasione inoltre per diffondere e invitarvi tutti a far circolare l’appello per il lancio della campagna:

CHIUDERE TUTTI I MANICOMI CRIMINALI,
per la chiusura degli OPG (gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari)
della RETE ANTIPSICHIATRICA Nazionale

>>> Leggi l’appello NO OPG

10847462_10205520076911961_6441543245805396793_o
>>>>>> Vai qui X per info e aggiornamenti

>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente con la postazione chill-out , info point e test rapido sostanze !!!! <<<<<
http://lab57.indivia.net/allarme-ecstasy-sovradosata-e-adulterata-con-pmma-nel-nord-europa/

10881642_1604580483095072_934711576601286626_nSabato 10 Gennaio 2015
@ c.s.o.a. Molino
(http://www.inventati.org/molino/)

LAN SPACE: UNDERGROUND MUSIC
ART@HACK meets RIOT MUSIC SOUND & KIODOFISSO RECORDS

LIVE SET – DJ SET – JAM SESSION –
HIP HOP ZONE – ASSEMBLEE – WORKSHOP – MERCATO “LIBERAMENTE FIERA”- PERFORMANCE TEATRALI ED ACROBATICHE – BODY PAINTING –
PROIEZIONI – WRITING SESSION – CHILL OUT ZONE

BREAK THE BEAT: elektro, breakbeat, drum n bass by
RIOT MUSIC SOUND – TOMAHAWK

4/4 PARTY: tekno live & dj set by
DOGGOD – KIMO – NORULEZ – JUNGLE RIOT (Allucinazione Metropolitana)

JAM SESSION: strumentale
KIODOFISSO RECORDS

HIP HOP ZONE: dj set, scratch, open mic
DJ FRE – OX CREW – JUNGLE RIOT

 

 

 

>>>> Il Lab57 – Alchemica sarà presente con la postazione chill-out , info point e test rapido sostanze !!!! <<<<<
http://lab57.indivia.net/allarme-ecstasy-sovradosata-e-adulterata-con-pmma-nel-nord-europa/

+++++++++++++++

LAN SPACE è una rassegna itinerante di musica e cultura Underground
volta a diffondere pratiche, visioni e percorsi di autogestione
e autoproduzione in conflitto con il potere dominante.

PROGRAMMA ATTIVITA’

ore 14:00:
– MERCATINO AUTOPRODUZIONI “LIBERAMENTE FIERA”
Porta la tua distro! Aperto alle autoproduzioni

ore 15:00:
– ASSEMBLEA DI APERTURA:
talk about underground & t.a.z.

ore 16:00:
– WORKSHOP D.I.Y. MUSIC:
fonicaggio e preparazione sound by IMPAKT SOUND (BO)

ore 18:30:
– JAM SESSION STRUMENTALE @ FIASKA:
by KIODOFISSO (Lugano)… OPEN TO ALL
– HIP HOP ZONE @ SALA ATTIVITA':
dj set & scratch + open mic by OX CREW (MI),
DJ FRE (BS) & JUNGLE RIOT (NessunaCazzoDiCittà)

ore 22:00
– BREAK THE BEAT @ SALA ATTIVITA’
*** TONY MANERO (TOMAHAWK/BLAME SOCIETY)
*** live & dj set elektro – breakbeat – drum n bass by RIOT MUSIC SOUND
*** performance artistiche
*** light & visual show

ore 24.00
– 4/4 PARTY in FIASKA
*** live & dj set tekno by DOGGOD – JUNGLE RIOT -KIMO – NORULEZ
*** light show
*** aperto ad allestimenti ed esposizioni

++++++++++++

Keep It Real Since Day One…

10906076_10205925912811268_42101823550520310_nT.A.Z. / 3-4-5-6…GENNAIO 2K15
VIA NEZIOLE 4, Pisogne (BS)

OLTRE IL KAG: Resistere per esistere

Il primo gennaio 2015 il K.A.G. di Pisogne ha chiuso i battenti, vedendosi togliere la concessione comunale che dal 2009 aveva permesso la nascita di uno spazio sociale e culturale dove ogni persona ha avuto la possibilità di costruire percorsi dal basso e condivisi.

Non è mai stata un segreto l’avversione politica che la giunta comunale di Pisogne, ed in particolare il neoeletto sindaco Invernici, prova nei confronti di questa realtà. La chiusura dello spazio sociale è stata infatti uno dei cavalli di battaglia della loro campagna elettorale, nonostante oggi sappiano dissimulare con finto dispiacere, dinanzi alle telecamere del giornalista di turno.
La manovra è certamente politica ed il piano così ben studiato da essere difficilmente attaccabile: 100.000 euro sono i soldi pubblici preventivati per riconvertire ed in parte ricostruire uno stabile totalmente inappropriato per ospitare i mezzi della protezione civile. In realtà i 100.000 euro, che non basteranno, serviranno per uccidere un luogo a cui è stata data vita, colore e contenuti con la forza delle idee e tanti sacrifici…..
>>>> Leggi tutto il comunicato …..
Il K.O.A.G. (Kapannone Occupato AutoGestito), R.Esiste!!!
(Info aggiornate su http://taz.tracciabi.li/)
————————–————-————-———————–
SABATO 3
9.00 – 10.00: COLAZIONE POPOLARE
10.30 – 12.00: ASSEMBLEA E VOLANTINAGGIO
12.00 – 13.00: WORKSHOP CUCINA CAMUNA
13.00 – 14.00 PRANZO POPOLARE CAMUNA
14.00 – 15.00: CONFERENZA STAMPA
15.00 – 16.00: ASSEMBLEA D’ APERTURA
16.00 – 17.00: PROIEZIONE “SPORCHI DA MORIRE” Documentario sull’incenerimento dei rifiuti in Italia
17.00 – 19.00: ASSEMBLEA ANTINOCIVA
19.00 – 22.30: APERICENA POPOLARE CON VIN BRULè PESCA DI PENEFICENZA – TUTTO IL RICAVATO SARà DEVOLUTO A LORI DEL SANTO PER LA REALIZZAZIO NE DEL SUO NUOVO PROGETTO THE LADY 2
19.30 – 22.00 FREE JUGGLING AUTOGESTITO
22.30: REGGAE/ROOTS PARTY Vibrazioni dalla Madre Terra

DOMENICA 4
9.30 – 10.00 RISVEGLIO MUSCOLARE CON PILATES
10.00 – 11.00: COLAZIONE POPOLARE
11.00 – 12.00: ASSEMBLEA
12.00 – 14.00 PRANZO POPOLARE CRUDISTA
14.30 – 18.00: DIBATTITO SPORT POPOLARE + ESIBIZIONE PALESTRA POPOLARE + FREE SLACKLINE
18.00 – 21.00: JAM SESSION + APERITIVO
18.00 – 21.00: WORKSHOP CUCINA VEGAN + PROIEZIONE DOC “IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO”
21.00 – 23.00: CENA POPOLARE VEGAN
23.00: STUDENT PARTY Serata autogestita studenti

LUNEDI 5
9.00 – 10.00: COLAZIONE POPOLARE
10.00 – 11.00: ASSEMBLEA D’APERTURA
11.00 – 13.00: WORKSHOP CUCINA INDIANA
11.00 – 13.00: PROIEZIONE
13.00 – 15.00: PRANZO POPOLARE INDIANO
15.00 – 16.30: ASSEMBLEA STUDENTESCA
16.30 – 18.30: PRESENTAZIONE ED ASSEMBLEA ANTIPROIBIZIONISTA
18.30 – 19.30 WORKSHOP TECNICO DEL SUONO
19.30 – 20.30: APERICENA + PROIEZIONE “187BPM” documentario sul mondo dei free parties
20.30 – 22.30: ASSEMBLEA T.A.Z. & UNDERGROUND ovvero occupazioni e controcultura
22.30 – 00.00 CONCERTO GIPSY FOLK
00.00: ELEKTRO/TEKNO PARTY: Cultura cyberpunk e resistenza sonora.
Allestimento esposizione fotografica sui free-parties

MARTEDI 6
10.00 – 11.00: COLAZIONE POPOLARE
11.00 – 12.00: ASSEMBLEA
14.00 – 16.00: WORKSHOP ARTIGIANATO E RICICLOCREAZIONI
16.00 – 17.30: MERENDA ETNICA
17.30 – 19.30: ASSEMBLEA ANTISFRATTI
20.00 – 22.00: WORKSHOP HACKER
22.30: CONCERTI PUNK HC

Aperto ad autoproduzioni, creativi, performers e pensatori!

————————–————————–——————-

T.A.Z.
Le zone temporaneamente autonome descrivono la tattica sociopolitica di creare zone temporanee che eludono le normali strutture di controllo sociale. Per permettere a questa zona di esistere, il lettore deve giungere alla conclusione che il miglior modo di creare un sistema non gerarchico basato sulle relazioni, è di concentrare il tutto nel presente e di dare la possibilità ad ognuno di liberare la propria mente dai meccanismi che ci sono stati imposti.

kit-instructions-backDa diversi mesi a oggi abbiamo avuto notizia di diversi casi di intossicazione anche letali, dovuti sia al sovradosaggio di MDMA, il principio attivo dell’ Ecstasy (vedi la nostra scheda),  sia alla presenza di altre sostanze pericolose come il PMMA (si veda questa scheda di danno.ch).
Ormai la concetrazione di MDMA è arrivata a livelli molto alti sia sotto forma di polvere/cristalli sia nelle compresse, come testimoniano diverse allerte di progetti che effettuano l’analisi delle sostanze che potete trovare in alto a destra nella sezione ANALISI SOSTANZE.
Infatti come emerge da questo articolo da Il Fatto Quotidiano del 3 gennaio:
>>>Londra, allarme ecstasy killer: 4 morti

…”Ormai è allarme per l’ecstasy “assassina” nel Regno Unito, dopo la morte di quattro giovani in pochi giorni. A essere sotto accusa è una partita di droga, forse legata a un carico proveniente dall’Europa continentale e già rintracciato in Olanda a fine 2014, di migliaia di pastiglie rosse o rosa con sopra il simbolo di Superman.”…
… “Il problema, secondo gli esperti, è che queste pastiglie di ecstasy contengono Pmma (una – relativamente nuova – droga sul mercato che l’anno scorso ha destato allarme anche in Italia) invece della “classica” Mdma.
Una sostanza che – spiegano ora gli studiosi di droghe – agisce molto più lentamente e che quindi porta chi la assume a pensare che non stia facendo effetto, spingendo questa persona ad assumerne ulteriormente e portando, spesso, all’overdose. Sempre secondo le unità antidroga britanniche, l’invasione di queste pasticche è dovuta alla stretta da parte delle forze dell’ordine nei Paesi del sud-est asiatico dove molte sostanze che poi portano alla produzione di Mdma vengono sintetizzate. La droga Pmma quindi come sostituto, una sostanza che ha già mandato in allarme anche l’Interpol, il coordinamento delle polizie internazionali.
Intanto, qualche arresto per spaccio è già stato effettuato, ma non si è ancora capito quale sia la reale provenienza di questa partita di ecstasy killer. La prima morte è avvenuta a Ipswich il 24 dicembre, mentre altri due decessi si sono avuti a capodanno. Infine, sabato 3 gennaio, non lontano da Londra, è morto l’ultimo giovane. Tutte persone che non erano state segnalate in precedenza per consumo di droga e che, secondo alcune testimonianze degli amici, dopo l’assunzione avevano cominciato a respirare “in modo bizzarro”. Inutile ogni tentativo di soccorso per questi quattro giovani, che sono morti in poche decine di minuti.
Ora, appunto, la polizia ritiene che questa droga sia dello stesso tipo di quella trovata in Olanda fra l’estate e la fine del 2014. Proprio un mese fa, nei Paesi Bassi, una clinica contro la tossicodipendenza aveva lanciato l’allarme: troppe pillole a base di Pmma, invece che di Mdma, erano in circolazione, un fatto che aveva fatto preoccupare anche il servizio sanitario nazionale olandese. Ad Amsterdam nel 2013 si sono registrate almeno due morti per questa sostanza, mentre nel 2014 ben sei giovani hanno perso la vita in Irlanda. L’allarme in Italia era circolato nella primavera del 2014, con diversi ricoveri e alcuni giovani morti un po’ in tutto il Paese, anche se non è ancora stato fatto un conteggio a livello nazionale.”..

In realtà  PMMA e PMA circolano in Europa sin dai primi anni ’90 vendute come pillole di Ecstasy, causando già diverse intossicazioni anche mortali
https://www.erowid.org/chemicals/pmma/pmma.shtml
Per quanto riguarda l’ Italia, già da diversi anni il PMMA è in Tabella I della normativa delle sostanze stupefacenti , anche se è praticamente impossibile attribuire a queste sostanze precisi casi di decessi in assenza di un database nazionale delle intossicazioni da sostanze stupefacenti, come denunciamo da decenni ormai.
Al di là del solito scandalismo che trasuda dai media italiani, che non possono resistere alla tentazione di seminare un pò di terrorismo ignorante nel fertile campo della “DROGA”, ci preme sottolineare una volta di più l’importanza di essere informati su ciò che si assume e sui dosaggi corretti delle sostanze.

In questo caso uno strumento come Il Test Rapido delle sostanze potrebbe essere di grande utilità, in quanto tramite tre test incrociati con Marquis, Mecke e Mandelin , è possibile individuare  PMMA e PMA, come si può facilmente osservare dalla tabella sovrastante, anche se è possibile che la presenza contemporanea di MDMA e PMMA o PMA possa confondere i risultati, ma senza dubbio queste pillole “killer” col simbolo SUPERMAN con altissimo contenuto di PMMA senza MDMA, sarebbero state facilmente individuate come pericolose, salvando così diverse vite, come conferma Stefanie Jones in un articolo scritto una settimana dopo la nostra allerta dal sito del progetto statunitense Dance Safe, pionieri nel campo della riduzione dei rischi e dei test delle sostanze sin dal 1998).
>>> Vai all’ articolo: “We Could Have Prevented Those PMMA Deaths in the UK with Drug Checking”

Il Lab57 utilizza il Il Test Rapido delle sostanze dal lontano 1998 e resta a disposizione per formazioni e test gratuiti.

Cerca